Final Cut Server disponibile da oggi

Avete una piccola produzione televisiva? State girando un film in collaborazione con persone sparse per il mondo? Preparate un documentario a Singapore mentre il vostro studio è in Italia? Allora il vostro compagno fidato nell'ambito multimediale può diventare Final Cut Server, l'ultimo pacchetto professionale presentato da Apple.

Final Cut Server cataloga automaticamente i contenuti generando thumbnail, frame poster e proxi clip a bassa risoluzione per una veloce navigazione nei formati specifici dell’utente. Un client cross-platform permette a un PC o a un Mac di utilizzare le capacità di ricerca estesa di Final Cut Server, che vanno dalle semplici parole chiave a combinazioni complesse di metadati IPTC, XMP e XML. Final Cut Server scala per supportare gruppi di lavoro di diverse dimensioni, che vanno dalla casa di post produzione di due persone alla struttura di notizie internazionali. Puo', inoltre, automatizzare tutto ciò di cui il flusso della produzione necessita, sia esso enorme o modesto. Un modello di risposta basato sugli eventi e configurabile traccia lo stato del lavoro, tiene sotto controllo le variazioni dei media, e automatizza le notifiche di modifica e approvazione e sequenze complesse di compiti, il tutto attraverso una serie di semplici menu di selezione. 

Il pacchetto è disponibile nell'Apple Store on line al prezzo di 899 € per un server con 10 licenze oppure a 1.799 € con un numero illimitato di licenze.

[via Apple]

Final Cut Server