Tutti i segreti dell’Apple Store di Boston

Apple Store di Boston completato

Lo abbiamo visto prima, durante e dopo l’inaugurazione, ma cosa c’è dietro l’Apple Store di Boston? Quali sono i numeri alla base di questo punto vendita tra i più grandi del mondo gestito direttamente dalla Mela? In nostro aiuto ci viene il sito di ifoapplestore che è specializzato proprio per i negozi di Apple e ci fornisce alcuni dati:

  • 550 infissi luminosi
  • 224 impianti elettrici per un consumo di 1.200 ampère, pari al consumo di 12 case di grandezza media.
  • 17 sono i motori per l’aria condizionata e l’ascensore
  • 97 sono i punti dove si può azionare l’allarme anti-incendio con 37 campanelle
  • L’impianto elettrico in totale è costato 971.000 $
  • 3 sono i bagni e c’è anche un lavello e 4 gabinetti nel seminterrato
  • Il sistema di sorveglianza usa 36 telecamere

In totale abbiamo un costo di 6 milioni di dollari per la costruzione del negozio, di cui 236.000 per la demolizione del vecchio edificio.

  • Da Apple uno si aspetterebbe anche un tetto fotovoltaico, vabbè che Boston non è proprio una città soleggiata, però dalla mela ci starebbe tutta una soluzione del genere..

  • Va bene il design, va bene creare un posto “cool” e confortevole, va bene la tecnologia, insomma va bene creare il tutto in stile Apple… Però mi chiedo se ha senso spendere tutti quei soldi per creare un posto ecologicamente disastroso. Concordo con chi ha scritto prima di me, per lo meno ci sarebbero stati bene dei pannelli solari.

  • Zampo

    Effettivamente dalle caratteristiche non sembra proprio per niente eco frendly….
    Per esempio non è tanto bella come cosa dire che ha un consumo di 1.200 ampère, pari al consumo di 12 case di grandezza media….
    Poi i condizionatori, poi gli ascensori….e intanto i consumi si impennano….!!

  • Pio Alt

    Ma allora è un edificio costruito così nuovo! Dalle foto pareva un vecchio edificio con la facciata rifatta…
    In effetti vederlo così è bruttino, l’idea di trasparenza e di vuoto lungo un fronte di facciate piene è stata buona, colpisce subito e invita ad entrare ma si vedono troppo quelle travi orizzontali grossissime… Pensate che bello se avessero usato un profilo che si assottiglia verso la facciata come il bordo di un Mac Air… sarebbe sembrato un negozio fatto solo di spazio e non uno scaffalone di cemento armato.
    Magari mettendoci un altro milione si può correggere 🙂

  • Comunque il giardino in cima serve proprio a ridurre al minimo l’utilizzo dei condizionatori perchè ripara dai raggi solari e aiuta a disperdere meno calore in inverno.

  • Erpirata

    Non sono d’accordo a chi non piace, a vederlo nelle foto lascia semplicemente e bocca aperta…

  • info_dodo

    LOL fate sganasciare.
    Siete veramente quelli che la domenica comandano la partita dal televisore, additando chi sbaglia un tiro che ovviamente secondo voi è facilissimo.
    Se Apple ha speso 6 milioni per quell’edificio ci dev’essere un motivo, caso mai la società falisse fra un mese allora potremo parlarne ma adesso come adesso c’è da ridere a sentirvi.
    E poi, se volete saperlo 6 milioni sono spiccioli di loro, se poi comparati alla pubblicità che crea quel “mattone” sono zero…ma non ditelo a nessuno!

  • Cosa ci sia dietro non lo so, so solo che se ci entro non ne esco viva! 😀