FakeCall e AlibiSMS per tirarsi fuori dai guai con l’iPhone

A volte capita di voler scappare dalle situazioni: un incontro con una persona pesante, un appuntamento al buio rivelatosi con la figlia di Fantozzi o una serata non proprio coinvolgente. Allora che fare? Si potrebbe simulare un impegno improvviso e per questo scopo ci aiuta l’iPhone con due applicazioni.

La prima si chiama Fake Call e permette di simulare una telefonata in entrata stabilendo il conto alla rovescia, il nome da far apparire, lo sfondo e la suoneria da riprodurre. Per funzionare non bisogna uscire dall’applicazione e, una volta ricevuta la falsa chiamata, basta rispondere e far finta di parlare.

Il secondo, invece, si chiama AlibiSMS e svolge lo stesso lavoro ma con gli SMS. Si può simulare, ad esempio, l’arrivo di un messaggio dall’ufficio che richiede la nostra presenza immediata. Purtroppo quest’ultimo è da migliorare perchè se il telefono va in standby non funziona.