App Store: Apple allarga le braccia per tutti gli sviluppatori

A quanto pare “a Natale sono tutti più buoni” è un detto che vale anche per Apple. Dopo alcuni battibecchi con gli sviluppatori, dovuto al ban che Cupertino aveva posto su alcuni programmi ritenuti inutili, ora si assiste alla piena disponibilità senza nessun tipo di discriminazione.

Negli ultimi giorni, infatti, hanno fatto ingresso nell’App Store molti programmi che Apple aveva rimandato al mittente. Ora è possibile scaricare, infatti, il programma per le flatulenze, quello per i rutti, la banana ballerina, quello che simula il pane tostato e il rasoio elettrico.

Non mancano i nomi famosi, cioè i programmi bannati dalla notte dei tempi. Troviamo, infatti, Pull My Finger che simula meteorismo tirando il dito del personaggio di turno e l’utile Streamcaster che permette di ascoltare i poscast in streaming come originariamente doveva fare Podcaster.

Come molti di voi già sapranno, trovo di dubbia utilità molti di questi programmi. Naturalmente ognuno è libero di scaricare ciò che vuole. La speranza è di vedere programmi veramente utili come il registratore di video o l’applicazione per gli MMS.