Lo sciopero del silenzio contro l’assenza di Steve Jobs

Sono molto delusi gli utenti Mac. Va bene la cancellazione del Macworld per motivi aziendali, ma l’assenza di Steve Jobs sul palco dell’ultimo Keynote di questo evento è al momento ingiustificata. Per questo motivo un gruppo di appassionati, che sarà presente in quella sala, sta organizzando una protesta per sottolineare la delusione dei macuser.

Durante l’evento, infatti, hanno deciso di rispettare il silenzio assoluto. Nessun applauso, ne fischio e ne tantomeno un accenno di esultanza. L’obiettivo è di far cadere il silenzio su tutta la durata del Keynote. Sul sito silentkeynote trovate tutte le informazioni e una precisazione: lo sciopero silenzioso non è contro Phil Schiller a cui va tutta la nostra stima, ma contro l’assenza di Steve Jobs. L’intenzione non è di colpire il manager.

9 Comments

  1. Anche su MacityNet dicono lo stesso ma, leggendo il sito, si lamentano non tanto per la mancanza di Jobs quanto per la morte del MW.

  2. a leggere il sito mi pare di capire che sia il contrario: ok che non ci sia Seve Jobs, mentre non va bene che si deludano tutti coloro che negli anni hanno apprezzato la partecipazione Apple ad un evento come il Macworld, e che non ne vedono di buon occhio la chiusura.
    ciao 😉

  3. leggendo il solo titolo pensavo una cosa ben più pesante: ovvero silenzio “stampa”, nessun blog che avrebbe più parlato dell’evento, sarebbe una mancanza che apple sentirebbe moltissimo, se gliela volessero fare pesare veramente il modo sarebbe quello

  4. Ah tra l’altro l’evento registrato lo trasmette solo Apple quindi caso mai ci aggiunge gli applausi e il boato a Computer eheh

  5. Non mi pare affatto inutile. Un silenzio stampa sarebbe improponibile visto il numero di testate che ci vive con gli eventi Apple. E, come anche scritto sul sito (e magari, kiro, correggi il tuo articolo perché come ti abbiamo fatto notare è sbagliato) è un’azione che ha come unico scopo quello di mostrare dissenso: né più né meno.

Cosa ne pensi?