Mentre i modelli da 13″ e 15″ dei MacBook Pro erano stati mutati in unibody, cioè prodotti con un nuovo processo in un blocco unico di alluminio, la versione da 17″ era rimasta misteriosamente immutata. Ora, invece, la Mela ha svelato il perchè di questo ritardo: la super batteria integrata.

La nuova batteria, infatti, è stata costruita con un nuovo processo per eliminare gli sprechi con il risultato di essere il 40% più grande e integrata nel computer. La nuova componente fornisce molta più potenza: ben 8 ore di autonomia e può essere ricaricata senza perdite di performance per almeno 1.000 volte, contro le 300 delle normali batterie. Ciò si traduce in almeno 5 anni di vita prima di vedere i primi acciacchi. Il tutto è governato da un chip che comunica direttamente con il computer, in modo da ricaricarla sempre nelle condizioni ottimali.

Forte della nuova politica ecologista, Apple ha eliminato arsenico, mercurio, PVC e altri materiali dannosi per l’ambiente. L’ampio display ora è LED con una risoluzione di 1920×1200 pixel (133 ppi), un contrasto di 700:1 e il 60% in più di gamma di colori. Volendo si può scegliere la versione con schermo anti-riflesso pagando la differenza. Il case, invece, ora è in alluminio con uno spessore di 2,5 cm e un peso di 2,99 KG.

Non manca la tastiera retroilluminata e il trackpad multi-touch a tasto unico. La configurazione prevede anche un processore Intel Core 2 Duo a 2,66 GHz, 4 GB di RAM, HD da 320 GB o SSD da 256 GB opzionale, scheda video NVIDIA GeForce 9400M + 9600M GT con 512MB, 3 porte USB, Mini DisplayPort e Firewire 800.

Il computer sarà disponibile entro febbraio al prezzo di 2.499 €. Si può ordinare da subito nell’Apple Store.

Join the Conversation

6 Comments

  1. io non ho capito una cosa:

    la batteria non la si può togliere, ma come la governa il chip ? Se ad esempio ho la batteria al 100% ma sono attaccato alla presa elettrica per ore si rovina come le altre ?
    Anche questa avrà bisogno di un ciclo intero di scarica/ricarica al mese come le altre o no ?
    Boh, la batteria è fantastica ma il fatto di non poterla togliere mi fa troppo strano ..
    Certo con 1000 cicli durerà comunque molto più della mia con tutti gli accorgimenti possibili ..

    Vabbé erano pensieri a voce alta ..

  2. Al termine della ricarica la batteria viene staccata automaticamente già adesso.

  3. Io ne posseggo uno nuovo fiammante.

    Purtroppo ragazzi delude.
    Non è così spaventoso come dovrebbe e la batteria non vi darà otto ore nemmeno se la pregate in ginocchio… sono al massimo sei

    peccato perchè costa veramente l’ira di dio ed è paragonabile alla velocità di un pentium 4 vecchio stile…

    amarezza amarezza..

  4. Ah dimenticavo il track pad!!! è una presa in giro… perde le battute, la sensibilità non è uniforme e per schiacciare in un punto che non sia in basso a dx o sx ci vuole mezzo chilo di pressione!

    vero peccato

Leave a comment

Cosa ne pensi?