Tim Cook come Re momentaneo di Apple, conosciamolo

Tim Cook, quasi 49 anni, scapolo e laureato in ingegneria industriale alla Auburn University con un MBA alla Duke University. E’ in Apple dal 1998 quando fu chiamato da Steve Jobs per curare il settore delle vendite mondiali e per curare, successivamente, il settore computer Mac. Dal 2004 è COO di Apple, cioè è colui che si occupa dell’assetto organizzativo e societario.

Uomo pacato e tranquillo, non ha mai alzato la voce con nessuno. Nel campus di Cupertino lo descrivono come una persona serena anche se odiano le sue domande a bruciapelo, soprattutto se difficili. Grande esperto delle industrie cinesi, ha lavorato per anni in Nike, IBM e Compaq prima di approdare in Apple.

Come Steve Jobs, anche Tim ha visto la morte negli occhi quando nel 1996 gli diagnosticarono la sclerosi multipla. Fortunatamente la diagnosi era sbagliata, ma Tim afferma che ha iniziato a vedere la vita con occhi diversi da quel giorno. Con il CEO condivide anche l’abbigliamento. Molti, infatti, dicono che veste come Steve Jobs anche se lui afferma che sia più ispirato a Lance Armstrong.

Anche se è molto ricco, avendo venduto azioni Apple per 100 milioni di dollari lo scorso anno, Tim non ostenta il suo denaro, tant’è vive ancora nella sua vecchia casa in affitto a Palo Alto. Di Jobs dice che: “E’ insostituibile. Lo vedo a 70 anni con i capelli grigi a guidare la società, mentre io sarò già in pensione“. Nel 2004 sostituì il CEO per due mesi, periodo in cui Steve Jobs si riabilitò dall’operazione del tumore al pancreas.

Fino alla fine di giugno si occuperà delle operazioni quotidiane della società, mentre le decisioni importanti resteranno in capo a zio Steve. Tim non sarà solo, con lui ci saranno Phil Schiller per il settore marketing, Ron Johnson per gli Apple Store, Jonathan Ive per il design industriale, Bob Mansfield per il settore hardware e Scott Forstall per il settore iPhone. Qualcuno lo indica futuro CEO della Mela. Può anche darsi, ma sottraendo queste sgradevoli toto-scommesse per il prossimo CEO, posso solo confermare che Tim svolgerà per i prossimi 6 mesi il ruolo assegnato od ogni COO di ogni azienda sulla Terra, vale a dire occuparsi dell’amministrazione quotidiana e aiutare il CEO nella gestione della società.

Piccola chicca, Tim Cook riceve uno stipendio annuo di 700.000 $ a cui si aggiungono quasi 7 milioni di dollari in azioni e 700.000 $ in incentivi vari. Negli ultimi anni è diventato un grande difensore dell’ambiente e tiene particolarmente all’attività fisica.

[via Fortune]

3 Comments

Cosa ne pensi?