apple-xserveDopo aver mandato gli Apple Store off line per qualche minuto, Apple ha lanciato ufficialmente i nuovi Xserve, i server con sistema operativo Leopard che ora vedono raddoppiare le loro prestazioni. A Cupertino, infatti, hanno deciso di aggiungere i nuovi processori Intel Quad-Core Xeon Nehalem con Turbo Boost per aumentare le prestazioni e Hyper-Threading, che consente l’esecuzione simultanea di due thread su ciascun core.

Ciascun processore Xeon mette a disposizione tre canali di memoria DDR3 ECC da 1066 MHz, aumentando in modo significativo (2,4x) la larghezza di banda e riducendo del 40% la latenza di memoria rispetto alla generazione precedente. Inoltre ora è possibile aggiungere dischi allo stato solido fino a 128 GB ciascuno. Il disco a stato solido utilizza meno di 1 watt di potenza (in confronto ai 12-18 W dei comuni dischi a rotazione).

Le configurazioni sono due:

Xserve Quad-core (2.899 €):

  • Processore Intel Xeon Quad-Core da 2,26 GHz con tecnologia “Nehalem”
  • 3 GB di memoria RAM
  • Disco rigido Serial ATA da 160 GB e 7200 rpm
  • Mac OS X Server v10.5 Edizione per client illimitati

Xserve 8-core (3.469 €):

  • 2 Processori Intel Xeon Quad-Core da 2,26 GHz con tecnologia “Nehalem”
  • 3 GB di memoria RAM
  • Disco rigido Serial ATA da 160 GB e 7200 rpm
  • Mac OS X Server v10.5 Edizione per client illimitati

Per ulteriori informazioni basta visitare il sito di Apple.

Unisciti alla conversazione

1 Comment

  1. …e aggiungerei anche che ha definitivamente introdotto i prezzi variabili per l’itunes store anche italiano;)…0,69…0,99…1,29

Leave a comment

Cosa ne pensi?