iTunes Store: ora i prezzi sono variabili

itunes-store-prezzi-variabili

Come abbiamo annunciato qualche settimana fa, e come annunciò Apple durante il MacWorld, sono arrivati ufficialmente i prezzi variabili all’interno dell’iTunes Store. Ora le fasce sono tre: 0,69 € per i vecchi brani, 0,99 € per i nuovi brani, 1,29 € per i nuovi successi. All’interno della top 100, infatti, sono balzati a 1,29 € alcune canzoni come “Poker Face” di Lady GaGa e “This is the life” di Amy MacDonald.

Un’altra caratteristica che si nota è la quasi scomparsa dei brani con DRM ora tutti convertiti ad iTunes Plus, che offrono la possibilità di utilizzazione in un numero di dispositivi indefiniti e il raddoppio della qualità audio.

9 Comments

  1. Pingback: iTunes Store: introdotta la variazione di prezzo |

  2. Sì, perché se non avesse tolto il DRM avrebbe continuato ad avere grane in certi mercati e la rimozione di FairPlay fa incassare ad Apple altri soldi da dispositivi concorrenti.
    Alle major frega poco del DRM. Sono anni che si può rimuovere con un click e lo sanno benissimo. Il problema era il prezzo troppo basso che più di una volta avevano cercato di rialzare e in quei casi il DRM non c’entrava un fico secco.

Cosa ne pensi?