Apple: gli artisti non pagano la mega tariffa per iTunes LP

iTunes LP

Le dichiarazioni fatte da Brian McKinney di Chocolate Lab Records hanno fatto il giro della rete in poche ore, ma Apple ha prontamente risposto all’accusa di penalizzare le piccole case discografiche richiedendo 10.000 $ per creare gli album con iTunes LP. Da Cupertino, infatti, hanno fatto sapere che la società non ha mai chiesto nessuna quota di ingresso nel progetto, anzi, ben presto anche le etichette indipendenti potranno usare questa tecnologia.

Alla base di iTunes LP, che arricchisce gli album con testi, video e immagini, ci sono formati open come HTML, CSS e JavaScript. Gli album così creati non avranno nessun costo o prezzo aggiuntivo e diventeranno un’opportunità per vendere più musica conquistando l’interesse dei fan.

[via AppleInsider – grazie Quinto per la segnalazione]

2 Comments

  1. Calma, kiro, non è così la notizia. Cupertino non ha negato di aver chiesto 10.000$. Ha dichiarato che renderà pubbliche le specifiche così che, d’ora in avanti, si potrà saltare la parte dei 10.000$.

    AppleInsider:
    That system would bypass the current method, for which Apple reportedly charges $10,000.

    In ogni caso, ci vuole un bel coraggio a dire che Apple ha risposto prontamente. Sono serviti ben 4 giorni perché si inventassero qualcosa.

  2. Ah, mi sembrava infatti che 10.000 $ fossero troppo pochi per fare questi ellepi. Così ogni artista, o casa discografica, potrà farsi il proprio ellepì spendendo a seconda della propria borsa e l’ambizione del progetto. Buona notizia per i grafici: un nuovo prodotto da creare per i propri clienti musicisti.

Cosa ne pensi?