Apple lancia 3 spot Get a Mac contro Windows 7

Apple ha reso disponibili 3 nuovi spot pubblicitari per la serie “Get a Mac“. Le pubblicità sono tutte rivolte contro Windows 7, il nuovo sistema operativo di Microsoft.

  • Broken Promises. In questa puntata il PC assicura che la nuova versione di Windows è differente dalle precedenti e funziona meglio. Il Mac allora gli fa vedere che negli anni passati aveva ripetuto la stessa identica frase.
  • Teeter Tottering. Qui c’è un utente pronto a cambiare sistema operativo. PC crede che passerà a Windows, ma l’utente preferisce passare al Mac perchè è al primo posto tra le classifiche di soddisfazione degli utenti.
  • PC News. Il PC si collega per monitorare il successo del lancio di Windows 7 e il corrispondente mostra tantissime persone pronte a cambiare sistema operativo. Peccato che siano tutte pronte a passare a un Mac per migliorare il loro grado di soddisfazione.

Trovate gli altri due spot dopo il continua.


6 Comments

  1. LOL! Poverini per un windows che sembra veramente quasi decente prendono anche gli insulti sulla fiducia! Questi spot sono geniali!

  2. Ricordiamoci che anche il Win’98 ed XP vennero considerate versioni particolarmente ben riuscite 😀
    – Il ’98 credo che sia stato quello che ha generato più disastri in assoluto beccandosi i “viruloni” più devastanti della storia informatica. In Italia (e senza virus apposito) sbagliò pure un passaggio automatico fra ora legale ed ora solare anticipandolo di una settimana, ma non mi risulta che nessuno avesse chiesto i danni a Microsoft nonostante i diversi problemi generati (ad ancora oggi non ne capisco il perché). Amen.
    – XP dopo la messa a punto iniziale funzionò alla grande… al punto che OsX cominciò a diffondersi a macchia d’olio 🙂

  3. Ho provato tutti i sistemi operativi Microsoft dal 3.1 (che non era un vero sistema operativo ma un ambiente operativo visto che necessitava di Ms-Dos per funzionare) e trovo che il peggiore di tutti sia stato ME, si impastava con una facilità assurda, reinstallandolo da capo mostrava comportamenti diversi a seconda dell’ordine in cui si installavano i driver per le periferiche, a volte si scordava del registry e non si riavviava proprio. Insomma, una vera immondizia. Vista benché pachidermico, dopo i Service Pack è migliorato abbastanza. Comunque il primo spot è perfetto perché è assolutamente vero. Ogni nuova versione di Windows portava anche nuove versioni degli stessi problemi o problemi completamente nuovi. La cosa triste è che il marketing Microsoft punta sull’ovvietà più assoluta e fa passare qualcosa che dovrebbe essere scontata (un sistema operativo funzionante) per una peculiarità che dovrebbe spingere all’acquisto. E’ come se una casa automobilistica a ogni nuovo modello pubblicizzasse che le proprie automobili si mettono in moto e accelerano.

  4. Staremo a vedere. Al momento in termini di benchmark sono ancora dietro, e in fatto di innovazione…. Anche…

Cosa ne pensi?