Adobe critica Apple pubblicamente per il plug-in di Flash

iPhone avviso FlashAdobe non è molto contenta della mancata collaborazione di Apple per il porting del plug-in di Flash nell’iPhone, tanto da affiggere un cartello in pubblico.

Se si tenta di scaricare il plug-in da Safari Mobile, infatti, un avviso dichiara che il player non è disponibile per il dispositivo perchè Apple utilizza alcune tecnologie che vietano prodotti come Flash e, se la società non elimina queste restrizioni, Adobe non può rendere disponibile il plug-in.

Considerando i problemi tra Snow Leopard e Flash in un computer potente come un iMac da 27″, forse Apple non ha tutti i torti ad aspettare che il plug-in diventi più leggero.

[via Applesfera]

20 Comments

  1. Adobe ha fatto benissimo visto che la colpa è proprio di Apple.

    La potenza non c’entra nulla. Puoi parlare di ottimizzazione del codice, puoi parlare di 32bit/64bit, ma la potenza non c’entra nulla se tanti altri iMac molto meno potenti (v. il mio: 1,8GHz CD) non hanno problemi di sorta.

  2. quoto inciampando, non è questione di potenza

    cmq mi pare strano che iphone non abbia abbastanza “potenza” da far girare un plugin flash, considerando che con metodi non legali, si può installare qualcosa di simile 😀

  3. E quoto anch’io.

    Con la precisazione, rispetto al post di Kiro, che Adobe non ha nè criticato Apple nè appare essere scontenta. Ha solo comunicato la situazione, il resto sono illazioni gratuite.

  4. @Kyosuke kasuga: forse ti può interessare sapere cha Adobe ha annunciato che con Flash Professional CS5 sarà possibile codificare le applicazioni Flash per l’iPhone e l’iPod Touch utilizzando ActionScript 3. Senza bisogno del player dunque. Ecco il link della pagina Adobe:

  5. Eppure se si inserisce il flash player nell’iphone si potrebbero creare applicazioni in flash da vendere sull’apple store… Con un notevole guadagno per apple e per i sviluppatori! Magari per qualche motivo è proprio questo che non va giù ad Apple. Con flash chi sa smanettare un pò l’action script potrebbe realizzare applicazioni!

  6. @Kiro: a me piace il tuo blog per il tipo di informazioni che dai e per la tua chiara posizione sempre pro-Apple. Però tu non hai solo interpretato le informazioni come quando dici “forse Apple non ha tutti i torti,” hai anche inventato la critica ed la scontentezza di Adobe, quando dici che Adobe “critica” e “non è molto contenta” li stai presentando come fatti e non come interpretazioni. Per questo io le ho chiamate, e le chiamo, illazioni gratuite. Ora, mi fai capire dove Adobe sta criticando Apple e dove Adobe è scontenta nell’avviso in questione?

  7. che adobe sia scontenta di apple sul piano flash per iphone si evince chiaramente da passate dichiarazioni e scambi d’opinoni tra membri di entrambe le parti.

    Kiro probabilmente ha dato per scontato che gli utenti ne fossero già a conoscenza 😛

  8. Quoto Quinto mondo

    Non è la prima volta che vengono messe in relazioni notizie e tirate conclusioni…
    Capisco che uno è pro e contro qualcuno o qualcosa, ma avere un atteggiamento acritico non giova al giornalismo che dovrebbe primariamente fornire un fatto “oggettivo” (anche se parlare di oggettività è complesso) e poi magari aprire un dibattito…
    Ciao

  9. Si infatti nn si può sempre appoggiare la Apple, voglio dire che su questa cosa ha sbagliato e Adobe a ragione…

  10. poi quando un giorno avremo flash su iphone tutti a lamentarsi che la batteria nn dura una cippa…

  11. Flash per gli iMac è per x86, quello per iPhone sarebbe per ARM, sono due progetti distinti. ARM, inoltre, è a 32bit, quindi non c’entra ancora un fico secco con il Flash di un C2D che è un processore a 64bit.

    Qualunque produttore fa ciò che vuole coi suoi prodotti, ma quando Android, Blackberry, Symbian e compagnia bella avranno i loro codec, come la metteremo?
    Tra l’altro, si parla della possibilità di vedere oggetti Flash, non di guardarti un film di tre ore in FLV. Avere Flash attivo non ha senso: Flash si attiva quando la pagina lo richiede, non è sempre in funzione. Inoltre, Apple impiegherebbe due secondi ad aggiungere una preferenza per disabilitare Flash.

  12. certo nn esulto ma x lo meno una giornata piena la faccio senza un fastidio cn 4hr di utilizzo tra mail,safari mobile,tethering e telefonando una mezz’oretta,vorrei vedere cosa sarei in grado di ottenere avendo flash attivo quando un imac c2duo frigge,vedano di ottimizzarlo prima di lamentarsi senza averne titolo,in fin dei conti apple fa cio che vuole coi suoi prodotti,così come lo fa adobe coi suoi

  13. Ma come si fa a lamentarsi di come sia poco efficiente Flash sull’iPhone se ancora non esiste?

    Oltre tutto basterebbe implementarlo in modo opzionale, come suggerisce Inciampando, e/o anche integrare una soluzione tipo ClicToFlash. Io uso ClicToFlash regolarmente sul mio MBP e vedo un miglioramento di safari e batteria.

  14. Adobe è una delle software house migliori del mondo però i suoi prodotti ultimamente non vanno molto d’accordo con gli ultimi sistemi operativi (parlo di Vista e SnowL) non so a chi attribire la colpa cmq c’è bisongo di lavorarci su perchè alcuni prodotti della adobe sono fondamentali!

  15. Probabilmente, ma quasi sicuramente, il problema non risiede ne nella batteria o nella potenza dell’iphone o quant’altro ma è un problema puramente economico. Se si implementasse flash su iphone si potrebbero realizzare applicazioni senza passare dall’app store ed esse girerebbero senza bisogno di jailbreak, ecco spiegata la reticenza di apple a far implementare flash, il motivo è semplice rischia di vedere ridotti il successo e gli introiti derivanti dallo store.
    Io mi porrei un altra domanda: chi danneggerà di più la mancanza di flash? Apple o Adobe??

  16. Sinceramente mi sento meglio senza Flash Player sull’iPhone, fosse per me lo abolirei dal web in modo definitivo rendendolo di fatto illegale.
    Come ha scritto il w3c in più occasioni “esistono tecnologie migliori e più integrate tra le varie piattaforme, di carattere GNU, Open Source o con Creative Commons License, che possono essere usate al posto di Flash. La tecnologia di Adobe non si è conformata agli standard della pubblicazione web, altrimenti le compagnia mondiali avrebbero già incluso da tempo il Player di Adobe nelle distribuzioni software”.
    Aggiungo che quando Adobe realizzerà un editor Flash ActionScript Open Source per Unix, seppur limitato, potrà godere di tutta la stima del w3c, delle company e della mia.

Cosa ne pensi?