Ecco i nuovi MacBook Pro con processore i5 e i7

A quanto pare i rumors degli ultimi giorni erano fondati. Apple ha appena aggiornato i suoi MacBook Pro apportando degli update hardware e introducendo i nuovi processori Intel Core i5 e i7. Per averli, però, bisognerà acquistare il modello da 15″ o 17″, poichè il modello da 13″ utilizza un Intel Core 2 Duo fino a 2,66 GHz.

La memoria RAM parte da 4 GB e l’HD da 250 GB fino a 500 GB. Aggiornate anche le schede grafiche con la NVIDIA GeForce 320M e la batteria, ora fino a 10 ore di autonomia, vale a dire come un iPad. I prezzi partono da 1.149 € e arrivano a 2.249 € per il modello di punta. Per tutte le info basta visitare il sito di Apple.

28 Comments

  1. Le ore di durata della batteria sono molto allettanti, ma non credo che, come invece accaduto con l’iPad, le ore di utilizzo superino addirittura le 10 ore…
    Nel caso mi sbagliassi, beh, E’ UN COMPUTER DA COMPRARE 😉

  2. Noto che i nuovi MBP possono assegnare i tasks o alla grafica integrata o alla NVIDIA, più potente, in modo completamente trasparente all’utente.
    E io che per il mio MBP 17″ di inizio 2009 speravo in un aggiornamento firmware per toglierci di mezzo quella sacrosanta rottura del Logout forzato ogni volta che passo dal Risparmio Energetico.
    Mah…

  3. Confermo…un sony vaio di qualita’ superiore costa 1400 euro e sbaraglia la versione con core i5.
    Quella con core i7 QUASI, perche’ il processore e’ migliore di sicuro…ma il resto NO

  4. Mah! Niente USB 3.0, niente quad core, 13″ ancora senza i3 o i5, scheda video nvidia nulla di speciale…potevan sforzarsi un pò di più!!!

  5. Dici?!
    Quindi che ne pensi dell’upgrade? Vale l’acquisto?!?….15 pollici i7…sperando che a giugno non li rinnovino ancora…

  6. Ultra delusione, aspettavo questo aggiornamento con ansia per cambiare Mac e credevo fosse stato rimandato per consentire di integrare la nuova generazione di schede video NVIDIA.

    Invece montano la serie 300, che è l’ennesimo rebrand delle 9000, ormai vecchie di 2 anni.

    Il 17″ (che dovrebbe essere il non plus ultra) monta un i5 come processore predefinito ed ha 4 GB di RAM!
    E io dovrei spendere 2.250 euro per non avere neanche un portatile al top della gamma?

    Un 17″ con CPU i7, 8 GB di RAM e un HD 7200 rpm costa 2.830 euro!

    L’update più lungo e più ridicolo della storia dei MacBook Pro.

    Siano maledetti l’iPhone e l’iPad/iCrap che stanno lentamente portando il mondo Mac verso il baratro.

  7. Troppo cari ….. era da tempo che aspettavo.. ma anche con uno sconto del 10% non mi posso permettere un Pro da 15” che parte da oltre 1700.. No Apple cara , ma secondo voi fra quanti mesi abbasseranno i prezzi?

  8. Spero che le vendite calino vertiginosamente, così si decideranno ad abbassare i prezzi.

    Molto interassante il cambio euro/dollaro di Apple, il cui algoritmo consiste nel:

    1. Togliere 50 dollari al prezzo
    2. Convertire il risultato in euro

    Ultra-conveniente per prodotti che superano i 2000 dollari:

    2300 $ (secondo Apple) => 2250 €
    2300 $ (secondo il pianeta Terra) => 1700 €

    Praticamente per prendersi un MacBook Pro è più conveniente organizzare una vacanza a New York…

    🙁

  9. Ora che tutti vogliono la mela …. Vedi dispositivi osx mobile , sparano prezzi folli ! Per i portatili

  10. @Paul, zizzi e Javaman: i calcoli sulle conversioni che fate sono sbagliati, ovviamente. I € 2250 di cui si parla sono da considerarsi € 1875 se si vuole fare un confronto corretto poiché è questo il prezzo senza tasse, alla stregua di quello che leggi sull’Apple Store USA.
    Poi effettivamente ci sono € 180 di differenza stando al cambio attuale, ma è ben diverso dai € 550 che cercavate di spacciare come scandalo 😉

  11. Ho appena ordinato il 17″ i7 con 8GB/RAM e 500GB/HD a 7200 per lavoro.
    Ho comunque confrontato i prezzi e quanto ho speso ora per questo 17″ avevo speso due anni e mezzo fa per un MacBookPro 15″ con 4GB/RAM, 160GB/HD a 7200 e con un Core 2 Duo… direi non male dai!

  12. Quoto Luca,anch’io provengo dal MBP 17 unibidy dual core 2.93 ed ho ordinato il nuovo 17 con HD 7200 che x prestazioni è il 50% più potente.Molti non si rendono conto che un equivalente PC,anche se con più performance non andrebbe tanto veloce come il MBP.La cosa bella che a conti fatti rivenderò il mio MBP 17 unibidy perdendoci solo l’IVA dopo un anno e questa è una delle tante cose che caratterizzano o prodotti APPLE,provate a rivendervi dopo un anno il vs Sony Vaio e vedere QUANTO ci perdere!

  13. Basta risiedere in America e comprare il MacBook Pro su Amazon e automaticamente il prezzo rimane senza VAT. Pertanto il discorso di Paul è verissimo, c’è un grosso squilibrio tra i prezzi europei e quelli americani.

    In Italia poi non interessa gran che perché tanto tutti hanno la partita IVA che usano per scaricare qualsiasi oggetto che spesso non centra niente con la propria professione. Es: sono proprietario di un ristorante e mi compro un MacBook da 3000 euro per “lavoro” 🙂

  14. Il fatto che poi i MacBook mantengano di più il prezzo è fondalmentalme dovuto alla politica Apple, che anche dopo diversi mesi lascia invariato il prezzo di lancio del prodotto finchè questo non viene rimpiazzato da un nuovo modello.

    Morale della favola: no Sony e Dell non mantengono il prezzo come Apple perché i produttori aggiornano più spesso la loro gamma di prodotti ed hanno un prezzo più vicino a quello di mercato.

  15. Scusate ma il processore i7 non è quello quadcore con 8 threads? o è quello dual core con 4 threads? nn ci capisco + nulla co ste i!!!

  16. Penosi… Al momento sono out of budget… Fino ad un anno e mezzo fa un MacBook (Pro) 13” costava circa 200 € in più del reale valore di mercato, ora costa, ad occhio e croce, 500 € in più del valore di mercato… Ladri!

  17. @kiro
    La mia critica non era per dire che il MacBook Pro non sia per professionisti, voleva evidenziare che alcuni modelli ( il 17″ ed il terzo 15″) sono veramente fuori mercato.
    Neanche il cambio euro/dollaro non mi convince per niente.

    Aspetterò il prossimo update (Settembre-Ottobre forse) sperando che finalmente integrino una scheda video NVIDIA di nuova generazione (serie 400 con tecnologia Optimus) e che si riassestino con un prezzo in linea con gli altri produttori.

    Mi sta bene pagare la “tassa Apple” perché comunque i loro prodotti sono veramente una spanna più in alto (soprattuto per OS X) rispetto ai normali laptop…però non vorrei farmi derubare! 🙂

  18. Aspettavo questo aggiornamento per cambiare mbp ma anche io sono rimasto spiazzato dalla politica “a rialzo” di apple, di fatto sono aumentati inutile negarlo, e penso questo sia dovuto alla moda iphone,ipad ecc. ecc. tuti vogliono la mela e la mela alza il tiro. aspettero’ anche io il prossimo update per vedere se cambia qualcosa, intanto vado avanti con mbp intel core duo prima versione, che pompato al massimo (4gb ram piu hd 500) se la cava ancora benone. e poi manca usb 3.0 che delusione!!!!

  19. il fatto che i computer apple siano di tecnologia inferiore e abbastanza normale, lo sono sempre stato!! quando c’erano i PIII da 800Mhz i powermac ne avevano appena 300/400 e andavano molto di più (poi se facciamo il paragone ai giorni nostri……). cmq i prezzi ora sono al massimo per via di sti caz.. di iphone che hanno lanciato la moda apple e adesso noi utenti abituali (che sfruttiamo le qualità della macchina e non ne apprezziamo solo il design) ce la pigliamo in quel posto. come hardware sono un po’ troppo indietro cmq, io aspetterei a comprarmi un i7 o un i5, magari ne riparlerei a settembre, troveranno sicuramente un compromesso tra quadcore scheda video e batteria e l’ondata consumistica ”i7” sarà passata, in parte…

  20. Allora la schedia video è una scheda video creata apposta da nvidia per la apple ed è nuova di quest’anno non come diceva qualcuno vecchia, inoltre ha la tecnologia optimus ma nn della nvidia ma creata dalla apple che passi dalla scheda integrata a quella dedicata mentre stai lavorando quindi senza spegnere il pc o riavviarlo.
    Il modello 15 e 17 in confronto ai modelli di qualche anno fa costa meno e contate che in più c’è la tassa bondi.
    Resta il fatto il che io volevo il 13 per motivi di comodità di trasporto ma il processore vecchio di 3 anni nn mi piace quindi aspetterò

Cosa ne pensi?