Resoconto della visita a Gameloft con intervista

Asphalt 5 HD

Immagine 1 di 7

Asphalt 5 HD

Come saprete qualche giorno fa sono stato a Milano per il WordCamp. Ho approfittato della visita in città per curiosare nella sete italiana di Gameloft, uno dei maggiori produttori di giochi per iPhone, iPod Touch e ora anche iPad. Roberta e Michele mi hanno permesso di mettere le mani sul loro iPad e giocare in anteprima ad alcuni giochi.

Ho scoperto, così, che la sede italiana si occupa della distribuzione e promozione dei giochi, mentre il lavoro più pesante, vale a dire quello della creazione dei giochi, è affidato essenzialmente agli ingegneri indiani. La maggior parte dei giochi nascono con la partnership di terzi, come Ubisoft. Sono nati, così, giochi già famosi per i personaggi che li interpretano. Altre volte, invece, Gameloft ha creato tutto internamente.

La società, nata in Francia, ha festeggiato da pochissimo i 10 anni di attività. In un decennio è passata dalla compatibilità dei suoi giochi da 15 cellulari a oltre 1.200 modelli, con la presenza di 300 giochi in 80 paesi, un fatturato di 122 milioni di € e 4.000 dipendenti sparsi per il globo.

Ma qual è il segreto del loro successo? L’abbiamo chiesto a Roberta Rana, Marketing & Communication Manager di Gameloft Italia. Trovate l’intervista dopo il continua.

Ciao Roberta, puoi darci qualche numero su Gameloft? Come va la società in Italia?
Ciao! Gameloft, come molti voi sapranno, lo scorso mese di maggio ha festeggiato i suoi 10 anni, presentando in un grande evento a Parigi l’evoluzione e la crescita raggiunta ad oggi dalla società. Ha raggiunto oltre 330 milioni di titoli scaricati dall’inizio dell’attività – 3 giochi al secondo venduti nel mondo, prodotti disponibili in 15 lingue diverse e in 80 paesi, grazie alla capacità di oltre 300 distributori in tutto il mondo (operatori telefonici, produttori di telefoni e console, media partner).
Nel 2009 abbiamo avuto un aumento delle vendite del 11% (l’Europa ha rappresentato il 39%, il Nord America il 32% e il resto del mondo il 29%. L’Italia è per Gameloft tra i paesi europei più importanti) con solide performance dovute ad un aumento delle quote di mercato sul segmento tradizionale dei telefoni Java così come all’importante successo raggiunto dagli smartphone. Gameloft in particolare si è posizionata come leader in AppStore di Apple editando 63 giochi dal luglio 2008. Apple ha rappresentato il 21% delle vendite globali della società nel primo trimestre del 2010.

Gameloft sta investendo molto su iPhone e iPad. In che ottica vedete l’uso di questi dispositivi?
iPad e iPhone hanno cambiato, cambiano e cambieranno il modo in cui i consumatori interagiscono con i loro dispositivi,  aggiungendo innovazione tecnologica con l’utilizzo di più sofisticati comandi touch,  l’accelerometro, ecc. Tutta questa innovazione tecnologica stimola il mercato e permette agli editori e sviluppatori di offrire prodotti con un elevato livello grafico e una migliore esperienza di gioco per tutte le piattaforme digitali e mobili. Gameloft continuerà a supportare molto queste importanti piattaforme come fatto sino dal loro lancio sul mercato.

Qual è il gioco di maggior successo per iPhone al momento?

Più che del gioco di maggior successo per iPhone, parlerei di diversi giochi che si possono considerare a tutti gli effetti dei nostri bestseller in Italia: Asphalt, Real Football e Brain Challenge.

Con il lancio dell’iPad avete ottimizzato molti giochi. Che successo stanno avendo?
In America i nostri giochi per iPad stanno avendo un enorme riscontro. Per l’Italia è presto per esprimere un giudizio ma siamo sicuri del successo che potrà avere questo dispositivo di gioco portatile, come già accaduto per iPhone. Globalmente sono già stati venuti 2 milioni di iPad in soli 60 giorni! Noi stiamo supportando fortemente questa piattaforma, infatti abbiamo già reso disponibili 16 giochi per iPad oltre ad avere annunciato altri 6 titoli in arrivo con il lancio del dispositivo in Europa e altri paesi (Blokus, GT Racing: Motor Academy, Chess Classics, Brain Challenge, Gangstar: West Coast Hustle e Real Tennis).

Secondo te nasceranno dei giochi esclusivi per iPad e non disponibili per iPhone?
Per il momento stiamo sviluppando per iPad i nostri bestseller, editando delle nuove versioni che sfruttano le caratteristiche specifiche del dispositivo e stiamo ancora imparando molto su questa nuova piattaforma. Vi terremo aggiornati…

Gameloft ha una storia lunga 10 anni. Secondo te come evolverà in futuro?
Stiamo ancora lavorando per sviluppare e consolidare la nostra posizione di leader su tutte le piattaforme digitali, questo è l’obiettivo che ci poniamo per il futuro.

Cos’altro manca all’iPad per diventare la consolle definitiva?
Forse non gli manca niente .. iPad offre a tutti i consumatori una più intuitiva esperienza di gioco, con una combinazione mai sperimentata prima di mobilità, nuovi controlli touch e uno schermo di dimensioni più elevate.
Siamo in grado di offrire un livello di dettaglio grafico molto elevato, controlli più precisi e sofisticati (come ad esempio aprire la porta con una semplice rotazione delle dita), gameplay più raffinati (lo schermo più grande ci permette infatti di progettare e disegnare sequenze di gioco più ambiziose che richiedono per esempio una visione a distanza, mappe più complesse, ecc. ) e anche le  modalità multiplayer saranno incrementate.

Gameloft interagisce molto con gli utenti anche attraverso strumenti web come Twitter e il Blog. Come mai quest’apertura al Web 2.0?
Prima Gameloft costruiva attività di marketing legate a propri canali di distribuzione in ottica BtB (per la maggioranza verso gli operatori telefonici) nel tempo invece c’è stata una trasformazione e oggi  sviluppiamo tutto con una prospettiva BtC, molto incentrata sul consumatore, attività di marketing e promozione oltre che di comunicazione. I canali social network bene si sposano con la nostra strategia e ci danno modo di parlare direttamente con gli utenti, conoscere i loro bisogni e ascoltare i loro commenti, giudizi e suggerimenti.  E’ già da un anno che abbiamo aperto l’account italiano su Twitter e successivamente dato vita al blog di Gameloft Italia, siamo attivi anche su Facebook e Youtube con ottimi risultati.

Gameloft ha già molti giochi nell’App Store. I prezzi tra iPhone e iPad differiranno?
Il prezzi dei giochi per iPad sono molto contenuti e accessibili a tutti, da 3,99€ a 7,99€ , per prodotti di qualità elevata.

Anche se contenuta, esiste la pirateria per App Store. Voi avete mai avuto problemi con questo fenomeno?
Noi offriamo giochi di ottima qualità a basso prezzo e per questo motivo i consumatori preferiscono acquistare i nostri giochi, anche perché la modalità di acquisto su App Store è molto semplice, in ogni caso guardiamo con attenzione a questo fenomeno.

Cosa ne pensi?