C’è una grande scommessa in ballo. Un mercato da miliardi di dollari in continua crescita. Con la piattaforma iAd, infatti, Apple permetterà di inserire banner interattivi nelle applicazioni per App Store e girerà il 60% dei ricavi pubblicitari agli sviluppatori, in modo da creare una fonte di entrata per i programmi offerti gratuitamente.

Per il 2010 Apple ha già raccolto 60 milioni di $ in sponsorizzazioni, vale a dire il 50% di tutto il budget previsto per la seconda metà del 2010 negli USA. Tra i primi marchi ad aderire ci sono: AT&T, Best Buy, Campbell Soup Company, Chanel, Citi, DirecTV, GEICO, GE, JCPenney, Liberty Mutual Group, Nissan, Sears, State Farm, Target, Turner Broadcasting System, Unilever e The Walt Disney Studios.

La piattaforma, che vi ricordo non è obbligatoria, entrerà in concorrenza con AdMob e altri a partire dal 1 luglio.

Leave a comment

Cosa ne pensi?