L’iPhone 4 con la sua scocca indistruttibile

Grande 115,2 x 58,6 x 9,3 mm, il design del nuovo iPhone, visto mesi fa per via della perdita di un prototipo, è un concentrato di tecnologia. Quello che alla vista potrebbe sembrare un case comune, è frutto di mesi di ricerca per trovare una lega di materiali abbastanza resistente e leggera.

Il risultato è un doppio strato di vetro in alluminosilicato, lo stesso usato per la costruzione di alcuni elicotteri e treni ad alta velocità. I test in laboratorio dimostrano le sue proprietà: 20 volte più rigido della plastica e 30 volte più resistente, per una superficie resistente ai graffi e, nel contempo, altamente riciclabile.

Un altro balzo in avanti è la cornice del telefono. Un acciaio speciale creato da Apple che risulta essere 5 volte più forte del normale acciaio che, nello stesso tempo, funziona da antenna bluetooth, WiFi, GPS e UMTS. Il telefono, infatti, non ha antenne interne e la ricezione è affidata al suo bordo per agganciare meglio il segnale. Il tutto in 9,3 mm di spessore del dispositivo.

[via Apple]

4 Comments

  1. solo una piccola considerazione; non discuto assolutamente l’innovazione, mi fanno solo pensare le frasi Apple, abbiamo creato….abbiamo fatto…..a volte potrebbero anche dire…abbiamo utilizzato tecnologie all’avanguardia sviluppate da altre società, non ci sarebbe niente di male…. 🙂

  2. Io direi che il vetro infrangibile avrebbero dovuto metterlo tra i requisiti minimi all’inizio delprogetto e non come innovazione alla quarta serie. Sapete quanti casi ho sentito di vetri rotti? Moltissimi, incluso il sottoscritto e mi è costato 211 euro di riparazione.

  3. @matteo
    il vetro non era e non è infrangibile neanche sul 4, è più resistente dei modelli precedenti.
    Inoltre per me è maggiormente esposto a possibili danni perché ora è a “sbalzo” e non c’è più il bordo centrale a proteggerlo come nei precedenti iPhone.
    Non so se questa immagine sia un fake o meno, ma la linko tanto per la cronaca.
    http://www.ifixyouri.com/blog/?p=59

  4. @Lanterna verde:

    È ovvio che se una ricerca è sviluppata da altri, ma io la finanzio o la acquisisco, me ne prendo anche la paternità, soprattutto per poterci fare poi più soldi sopra, che sono comunque soldi che mi serviranno per finanziare altre scoperte condotte dalle stesse persone.

Cosa ne pensi?