Microsoft crea una pagina per dire che un Pc è meglio di un Mac

Dopo la campagna Get a Mac, che sfortunatamente è giunta al termine qualche mese fa, Microsoft ripaga Apple con la stessa moneta mettendo in campo un sito internet dove spiega il perchè un PC è migliore di un Mac. All’interno del sito troverete tante pillole di saggezza, eccone alcune:

  • Il Mac non fa delle cose appena lo si estrae dalla scatola, per esempio registrare dalla Tv.
  • Molti videogame non ci sono per Mac.
  • Il mouse funziona diversamente e alcune scorciatoie di tastiera sono diverse.
  • Windows 7 è più facile di Os X.
  • E’ più facile condividere i fogli di Excel.
  • Per il collegamento a un proiettore hai bisogno di comprare altri accessori.
  • Con un Pc hai più accessori.

Se serve così poco a passare a un PC forse le persone sono più influenzabili di quello che si racconta.

49 Comments

  1. Quindi prendi un PC se: vuoi registrare la TV appena estrai il computer dalla scatola; condividi i fogli Exel (ma non li crei); ti piace usare i mouse in maniera differente; non vuoi comprare un accessorio per il proiettore.

    Ahah!

  2. La citazione meglio é quella del mouse… Cosa c’è di diverso?? Forse che su pc non funziona e su Mac si? 🙂

  3. A volte Microsoft mi sorprende…windows 7 e’ un S.O. fatto molto bene,piu’ facile da gestire per un utente che voglia fare un ciccino di piu’ che pigiare icone sullo schermo.
    Forse non ha una suite di pronto impiego ma sicuramente ha suite che TUTTI usano mentre quelle in boundle con osx le usano in 4 gatti , anzi 4 gattiX.
    Win7 e’ piu’ sicuro di osx, osx e’ solo molto meno preso di mira, altrimenti a parita’ di attacchi osx verrebbe disintegrato.
    Le periferiche installabili su win7 sono infinite, su osx hai qualche problemino, a me una stampante laser a colori NON funzionava e non c’era alcun modo di farla funzionare.
    Quindi Microsoft ha un prodotto migliore ma lo reclamizza in modo davvero farlocco.
    Non solo,windows 7 DEVE gestire una quantita’ di HW e SW tali da ingenerare infinite incompatibilita’ e conflitti, non come mac che ha 2 hardware in croce e deve gestire solo quelli.
    Nonostante questo,finalmente direi, e’ un S.O. stabile e ve lo posso assicurare visto quello che ci installo sopra… 🙂
    PErcio’ ritengo che Microsoft (che odio fortemente) meriti almeno il riconoscimento del suo buon operato.
    Certo e’ che se lo reclamizza cosi’…fanno bene a prenderla in giro.
    Avendo sia macosx che win7 ed usandoli entrambi con programmi identici e in taluni casi con alcune differenze,posso dire che con osx sento la mancanza di windows,con windows NON sento la mancanza di osx.
    Capisco pero’ che per un utilizzatore medio un computer semplice ed immediato (non che windows non lo sia ma mac e’ ancora piu’ diretto) sia la scelta migliore.
    Poi ci sono alcune considerazioni sui prodotti specifici in ambito lavorativo ma quello e’ forse relegato ad una ristretta cerchia di utenze professionali.
    Insomma…indipendentemente da osx, Windows 7 e’ un ottimo sistema,molto veloce e potente oltre che versatile e sicuro.
    Quindi liberta’ di scelta , ad ognuno il suo , pero’ Microsoft a volte e’ davvero LA PAURA!

  4. secondo me le persone sono realmente molto più influenzabili di quello che si pensa.
    basta considerare che spendono di più per un mac senza nemmeno sapere cosa si può e cosa non si può fare, solo per un aspetto modaiolo … (almeno nel 90% dei casi)

  5. La differenza tra un Mac ed un pc non è “ciò che può fare”, ma “il modo in cui le fanno”.
    L’utente medio ha capito di volere un Mac perché non dovrà essere laureato in informatica per sapere usare il computer.
    Detto ciò, io che sono giovane ed ho la tecnologia “nel sangue” mi faccio pochi problemi ad usare sia un so che l’altro 🙂

  6. L’utente medio ha capito di volere un Mac

    ? L’utente medio di quale paese? Perche’ windows e’ ancora il dominatore incontrastato e i mac user sono davvero una piccola realta’.
    Forse l’utente medio per i mac preferisce mac perche’ e’ a prova di utonto,anche se non sai cosa stai usando, lo riesci ad usare.
    Un po come l’auto con le marce automatiche.
    Non ne sai nulla, sai solo che entri, metti la chiave,parti e vai.
    Questo rende piu’ facile fare le cose semplici, non rende il sistema migliore.
    Comunque sia non mi dirai che windows e’ difficile da usare…! Piu’ che premere 2 volte sull’icona, che altro devi saper fare?Come utente “semplice utilizzatore” intendo.
    Comunque ,tornando al tema del post, Apple sa’ vendere davvero bene i suoi prodotti,diciamo troppo bene…al limite della presa per il culo.
    Microsoft invece sembra davvero gestita da somari 🙂

  7. Mac OS X è un sistema operativo Unix Like.
    Windows è un sistema operativo a se stante, che nel 2010 continua a non avere una gestione decente dei dispositivi a blocchi (usa ancora le lettere per le unità come Windows 3.11), utilizza la “/” sbagliata per separare le cartelle e sopratutto non ha un terminale Unix ma ancora quel primitivo Prompt MS DOS.

    Mac OS X un sistema operativo che combina i vantaggi di Windows con quelli di Linux/BSD.

  8. Tra parentesi, se la campagna pubblicitaria di MS fosse gestita male, Windows non avrebbe una diffusione di mercato pari al 99%.
    Una delle poche cose che Steve Ballmer sa fare bene è appunto vendere i prodotti Microsoft, per buoni o cattivi che siano.

  9. Luke oltre la percentuale totalmente sbagliata, ti dimentichi anche il perché zio ballmer domina…

  10. Il vero motivo per cui la gente sceglie un PC rispetto ad un Mac è il PREZZO.
    E’ il fattore discriminante più importante, tutto il resto è semplicemente SECONDARIO.
    Resta il fatto che no ho mai visto un PC con la qualità costruttiva e un design -non dico migliore- ma PARAGONABILE a quello di un Mac, e questo mi sembra assurdo..
    Com’è possibile che non esista una sola altra azienda (mi scuso per il termine improprio) a non sapersi confrontare (ma neanche ad avvicinarsi) con la qualità di un Mac? ..a livello di estetica intendo..

  11. Microsoft non fa buone pubblicita’, mi pare OVVIO, ha metodologie ottime per INFILTRARSI.
    Sin dai tempi del famoso ms-dos , l’idea era di rendere il rodotto CAPILLARE, per poi farlo diventare NECESSARIO.
    Poi ci si sono messi d’impegno per RIFILARLO ad ogni costo ed in fine per creare programmi di largo uso NON COMPATIBILI con altri sistemi o programmi alternativi.
    Poi il discorso dei dispositivi a blocchi, delle “/” sbagliate… mi viene da ridere.
    Nemmeno una stampante a colori riesce a far funzionare mac osx…mentre su windows piuttosto che niente te la cavi con drivers vecchi o addirittura di altri modelli.
    Su windows si e’ scelto di limitare l’uso della shell,noioso scribacchiare vecchio stile, per implementare applet piu’ user friendly.
    Questo non toglie che da PROMPT si possano lanciare comandi e strutture di comandi molto potenti.
    Hai la scelta.2008 CORE ad esempio, lato server,ti lascia libero di scrivere comandi sino a consumarti le dita.
    Ma qui si parlava di pubblicita’ e credo che sia windows che Apple abbiano una cosa in comune:RACCONTANO PALLE.
    Ecco la convergenza tra due societa’ molto differenti… 🙂

  12. @Luke
    “Una delle poche cose che Steve Ballmer sa fare bene è appunto vendere i prodotti Microsoft, per buoni o cattivi che siano.” Non so quanti prodotti ti abbia venduto Steve Ballmer, ma non dire che costui sa vendere prodotti……. 😛 Verifica tu stesso… 😀

  13. ANDREA !?

    Forse dimentichi i VAIO, costosi e con materiali molto particolari.
    Comunque sappi che la Apple gia’ si e’ accordata con una societa’ che produce un materiale (liquidmetal credo) amorfo,3 volte piu’ elastico dell’acciaio e 2 volte piu’ robusto del titanio.
    Quindi si e’ mossa presto e sicuramente produrra delle scocche fierissime per i suoi nuovi fissi/portatili/ipod/ipad/iphone.
    Ma e’ solo la parte ESTERNA…bellissima come sicurametne sara’, ma solo la parte esterna.
    Quello che colpisce e’ che oramai monta gli stessi aggeggi dei pc facendoli pero’ pagare un botto di piu’.
    Al momento il mac piu’ potente (tralasciando quelli lato server) ha un core i7 con pocopiu’ di 2 ghz mentre sui pc oramai sono MESI che viaggiano quelli con 3.3 Ghz.
    E non trascuriamo che sul pc, con un procio da 200€ puoi TIRARE tranquillamente a punte elevate,cosa che su mac te la scordi e se vuoi un 3.3 lo paghi come una banca.
    Con la cifra di un mac, 2 modifiche al bios sul bus, ti acquisti un pc DA FANTASCIENZA…che al mac gli fa un BEEP tanto!
    PEro’ non e’ bello come il mac, non ha tutto dentro lo schermo come il mac e non ha la tastiera in alluminio come il mac…!
    Ce ne faremo una ragione 🙂
    Se potessi acquistare un mac con scheda video maffa e processore core i7 da pochi ghz sapendo che con 2 modifiche al bus di sistema e una scheda sostituiva otterresti le medesime prestazioni dello stesso modello ULTRACOSTOSO di pari caratteristiche ma pagandolo la meta’,tu che faresti!?
    Apple non vuole permettere alla gente di manipolare i sistemi,la scusa e’ la stessa:questione di stabilita’ e sicurezza.
    Tutte FANDONIE…il motivo e’ solo che vuole poterti vendere le cose al prezzo che LEI stabilisce, anche se totalmente fuori mercato.
    Per le RAM non puo’ fare molto, infatti puoi acquistare , al costo di 4gb dell’apple store, il TRIPLO di gb in ram compatibile.
    E funziona tutto…!
    Solo che chi usa mac solitamente ha poca dimestichezza con l’hardware…e’ gia’ tanto se vede le icone e capisce a che servono,ovviamente si parla di utilizzatori medi, non di tecnici che qualche cosa riescono anche a fare per OTTIMIZZARE il mac senza spendere per quello nuovo.

  14. GIO

    Heeemmmm…..sei rimasto un ciccino indietro… 🙂
    uan riga di comando tipo, puo concatenare comandi multipli e arrivare a fare 4 righe di fila dicomandi legati…e si puo’ cambiare qualsiasi cosa sul pc, partizioni del disco e hw compresi,parametri di rete come di sistema o di registro.
    Non hai limite, salvo diventare scemo se scrivi il comando sbagliato e devi trovare il punto in cui hai perso la virgola 😉

  15. @Gio
    Informati sulla storia dell’informatica e capirai che Microsoft al giorno d’oggi si trova in una posizione di dominio assoluto del mercato proprio grazie a gente come Ballmer, che è riuscita ad affermare prima DOS e poi Windows come sistema operativo per i computer di massa.

    @Ricky
    Se la stampante non ti funziona non puoi attribuire la colpa al sistema operativo.
    Sarà piuttosto del produttore, che ha sviluppato i driver soltanto per Windows e si è “scordato” di fare quelli per CUPS per farla funzionare su Unix

    Tra parentesi, prova a farmi funzionare una stampante con i driver scritti per XP/NT 4.0 su Vista/Seven…se il produttore non ha riscritto i driver ti voglio vedere…l’unica maniera è avviare XP su macchina virtuale 🙂

    @erpirata
    Ovviamente il 99% era figurativo…il market share di Windows è intorno al 90% sui desktop/notebook

  16. Non è che la grossa diffusione di Windows sia stata favorita dal chiudere un occhio nei confronti dei pirati che duplicando sistematicamente i programmi hanno impestato il mercato ?

    Io sono passato a Mac quando mi sono stufato di portare il mio Pc regolarmente ogni 4 mesi a formattare.

  17. Yankee
    agosto 10th, 2010 at 16:47

    Io sono passato a Mac quando mi sono stufato di portare il mio Pc regolarmente ogni 4 mesi a formattare.

    E perche’ lo PORTAVI per una formattazione ?
    1)reinstallare un sistema windows e’ piuttosto semplice, se poi hai un MINIMO di conoscenze informatiche un GHOST del sistema appena installato, con tutto quello che ti serve COME BASE, e’ davvero semplice e veloce da fare.
    Quindi…perche’ lo PORTAVI a formattare!?
    Su mac,salvo fare casini indegni, non serve formattare perche’ e’ pensato diversamente e quindi si puo’ evitare ma se impesti il sistema o devi fare un aggiornamento da une versione all’altra, e’ sempre e comunque consigliato di ripartire DA ZERO…
    Ho un pc installato circa 6 anni fa?! windows xp,aggiornamenti al sistema automatici ed uso internet/giochi per bambini.
    Non l’ho MAI dovuto reinstallare…non si e’ MAI virato e MAI schiantato.
    Quindi!?
    Quindi le statistiche ci possono aiutare,per capire meglio se e’ il sistema il problema, se lo e’ l’hardware o se lo e’ l’utilizzatore finale… 🙂

  18. Windows 7 è un ottimo sistema operativo.
    E la sua diffusione è il risultato di accordi commerciali; lo trovate su pc Asus, Acer, Toshiba, HP, Fujitsu, Sony. Tutti.
    E lo trovate ovunque: nei negozi specializzati, nelle catene di elettronica di consumo, nei supermercati.
    E a parità di componentistica HW, aldilà dell’estetica che non vedo come possa influenzare l’utilizzo di un pc, un PC Windows costa meno.
    Se pensate che quando piovono offerte nei centri commerciali con 350 euro potete comprare un computer con Windows 7.
    E per l’utilizzo domestico è più che accettabile… IMHO.

  19. Ricky,
    un computer con Windows XP ti dura 6 anni se non ci installi nulla e se non lo usi intensamente.

    Io ti sto scrivendo da un portatile acquistato 2 mesi fa in azienda.
    Abbiamo fatto il downgrade ad XP Professional (Seven usa troppa RAM) e vi abbiamo installato soltanto prodotti Microsoft per sviluppare: Visual Studio 2010, Office 2010, ecc…
    A distanza di 2 mesi è già diventato più lento, anche se il disco è deframmentato.

    Questo perché comunque il registro di sistema cresce vortiginosamente e porta il computer verso l’autodistruzione!

    A casa ho un MacBook Pro che non formatto da una vita (ho aggiornato Leopard a Snow Leopard) che è molto più scattante, nonostante abbia la metà della RAM ed un processore inferiore.

  20. LUKE, il registro si puo’ tenere efficente,basta pulirlo con toools appositi ogni tot mesi,se proprio ti rallenta tutto cosi’ tanto (a me non e’ mai capitato nonostante installo di tutto per test e diletto).
    Ora pero’ dimmi quanti software hai isntallato e aggiornato su windows e quanti su mac osx.
    A me e’ bastato installare un software si sicurezza del sistema per piegare macosx.
    Certo, puoi farne a meno e vivere spensierato ma se installi suite di controllo e monitoraggio le cose cambiano.
    xp funzionava bene su 512Mb di ram, dopo l’sp3 , la suite di controllo e i programmi base (office 2007,mozilla,qualche gioco e qualche tools per masterizzare/ricodificare video) ce ne vogliono almeno 1024.
    Con windows 7 1.8Gb sono DI BASE utilizzati dal sistema, se li trova liberi e ne ha almeno il doppio a disposizione LIBERI.
    Infatti oramai i portatili come i fissi contemplano 8Gb come ram totale installabile, anche se 4 sono piu’ che adeguati per l’uso anche piu’ che tipico.
    Forse snow leopard vive bene su 512 ma , casualmente, tutti i mac hanno la stessa prerogativa, venduti con 4 gb di ram.
    Comunque togliemi una curiosita’…tu hai entrambi,se dovessi toglierne uno, quale elimineresti?
    Attento…non vale liberarsi del pc e poi farsi la virtuale su mac 😉

  21. A me sinceramente OS X non ha mai dato nessun problema dopo aver installato aggiornamenti di sicurezza.
    E di applicativi ne ho installati veramente tanti in 2 anni e mezzo, te lo posso assicurare.

    Windows necessita manutenzione, si è sempre a perdere del gran tempo con antivirus, tool di pulizia, deframmentazione, ecc.

    Mac OS invece è molto più simile a Linux/BSD.

    Il registro di sistema è il più grande fallimento di Windows, non sono io ad affermarlo, qualunque esperto di sistemi operativi te lo può confermare.
    Viene definito come “Single point of failure”, perché basta che un qualsiasi applicativo ci faccia qualche danno per mettere a tappeto l’intero sistema.

    Mille volte meglio lo stile Unix di salvare le configurazioni in /etc o di Mac OS X nei .plist.

    Rispondendo alla tua domanda:
    se dovessi scegliere tra i due terrei sicuramente il MacBook…a casa Windows sinceramente lo uso solo per giocare 🙂

    • Luke io spero che tu ti renda conto da solo delle fesserie dette. Il bello del Mac è proprio che non devo pulire il registro deframmentare monitorare il sistema in continuo per cercare di tenerlo in modo efficente! Un Mac é diverso!

  22. Ditemi se è normale se per mantenere ‘efficiente’ un SO bisogna periodicamente formattare, deframmentare, pulire il registro o altro..
    Per non parlare di quando si vuole rimuovere un’applicazione e win o ti fa domande assurde su dll condivise con chissà cosa ed in ogni caso ti lascia porcheria nel disco…non è normale, no…

  23. Solo per i giochi? L’ho gia’ sentita sta cosa, un ciccino troppo spesso.
    Quindi se Apple iniziasse a dare supporto serio anche per i giochi,molti metterebbero windows nella spazzatura 🙂
    Il registro e’ protetto dalla gestione delle config di sistema, vari livelli di ripristino permettono anche di devastarlo,e capita davvero di rado che una applicazione vi riesca 😉
    Comunque il registro e’ la pattumiera di windows,questa gestione farlocca ce la siamo ereditata e ce la teniamo,in fondo oramai porta ben pochi problemi o casini.
    Certo e’ che la gestione di maxos e’ migliore sotto quest oaspetto.
    Comunque sia per la sicurezza si puo’ anche fare a meno di partire dal S.O. si possono creare delle sandbox per la navigazione MA ANCHE delle virtuali totalmente ripristinate.
    Quindi poco male se navighi e scarichi, per gli applicativi standard piu’ o meno uno vale l’altro, anche se come software per windows ne hai 10000 volte tanto,alcuni poi sono amatoriali ma molto interesanti e non averli su macosx a me darebbe fastidio.
    Pero’ siamo finiti fuori tema, come sempre accade quando si raffrontano 2 os come windows e macos 😉
    Tanto per riportare il discorso in riga, secondo te la pubblicita’ di Apple , e’ buona o e’ un ciccino MENDACE?!
    E’ seria o punta un po troppo ad enfatizzare gli oggetti che vende,spesso non adeguati alle aspettative?
    Che poi siano belli e validi non importa, l’ipad ad esempio e’ davvero la fantastica e rivoluzionaria scoperta tecnologica che cambiera’ il futuro!? 🙂 Non mi dire di si…!

  24. Mah, è l’eterno dilemma… Per quanto riguarda i giochi, vedo fiducioso Steam: se prende piede, ne vedremo delle belle.
    Per lavoro uso Win su macchina virtuale e Win7 mi gira con 512mb di RAM: installato il necessario e stop…
    Per tutto il resto, con estrema soddisfazione, utilizzo MacOS ed ho realmente finito di dannarmi l’anima col SO di Redmond..
    iPad? Ha creato un nuovo mercato.
    Apple mandace, dici? È pur sempre una società con scopo di lucro, quindi gioca la sua parte, nel bene e nel male. 😉

  25. x Ricky

    Certo che lo portavo x formattare ( mica siamo tutti esperti come te ) e il più delle volte lo dovevo riportare perchè funzionavano metà delle cose che avevo installato prima.

    Amici miei con Windows Xp avevano messaggi di errore già dal primo avvio con il portatile nuovo.

  26. Io che posseggo sia un mac che un pc non posso che dar ragione alla Microsoft. Il Mac mi è utile in tanti modi (imovie non lo cambierei con nessuno) ma se dovessi scegliere sicuramente sceglierei un pc. Troppa ancora la differenza tra le due macchine. Tutto quello che fa un mac lo può fare benissimo un pc ma purtroppo non si può dire il contrario. Per non parlare dell’IPAD che dovrebbe soppiantare i notebook/netbook ma che dopo un paio di mesi di utilizzo uso solo per qualche app mentre il mio vecchio netbook da 200 euro fa 10 volte ciò che fa un ipad. Troppe limitazioni. La Apple resta insuperabile nell’estetica ma per chi come me fa un uso professionale dell’informatica i prodotti della mela sono belli ma quasi inutili orpelli.

  27. Vabbè…Kiro, cerca di essere un po’ più imparziale; la pagina di Microsoft dice anche:

    – che se prendi un pc puoi avere subito, un lettore bluray, un tv tuner, un lettore di SIM integrato connettori eSata e lettori di smart card.
    – che i pc si collegano al network xbox (6 milioni di utenti)
    – esistono dei pc con monitor touch (se non sbaglio gli hp)

    Eddai…

    wly

  28. @Vincy
    Io spero che tu ti renda conto che non hai capito un’acca del mio discorso 🙂

    @Ricky
    Il supporto per i giochi sta arrivando. Microsoft fino a poco tempo fa dominava il mercato per via della facilità di sviluppo con le DirectX, ma ora il discorso sta cambiando.
    La maggior parte delle grandi software (Blizzard, Activision, ID, ecc…) inizia a vendere giochi che una volta acquistati possono essere installati sia su Windows che su Mac, come ad esempio Starcraft 2 a cui sto giocando recentemente.

  29. LUKE

    Si ho visto che si stanno muovendo, pero’ ho un dubbio:la staticita’ dell’hardware dei mac,non crea problemi di qualita’?
    O meglio:con il mio pc attuale un gioco anche pesante gira con aniso a 16X, AA a 8x e varie altre chicche per qualita’ video.
    Con un mac!?
    Ovviamente uno si adegua ma e’ questo il punto, spendi un fottio per “adeguarti”!? Senza poter fare nulla per migliorare il sistema a parte buttare via tutto e riacquistare?!
    Questo e’, a seconda dei punti di vista, il brutto o il bello dei mac.
    Pensa ad un macosx che DEVE gestire nmila tra periferiche e HW base…impazzirebbe.
    Windows no 🙂 al massimo fa impazzire TE 🙂
    Va bhe, in fondo e’ come scegliere un vestito…se ti serve con tante tasche vai da uno stilista, se ti serve attillato da quello che si e’ specializzato in vestiti del genere…e cosi’ via.
    A me serve CASUAL,da farci un po tutto e con mac, al momento, non riesco a farci tutto , quindi opto pwe winzoz!
    Un indomani, le cose potrebbero cambiare, e magari tornera’ a mac.

    PS:ipad non ha creato un nuovo mercato..Steve ha creato il nuovo mercato per infilarci ipad 🙂
    Al momento lo vedosolo come un gadget costoso e poco utile ai piu’ ma che puo’ essere usato in determinati casi come soluzione sostituiva a cose gia’ presenti.
    Non e’certo ne una innovazione ne altro…e qui si torna in tema:Aplle le racconta grossine quando pubblicizza 🙂 Microsoft NON arriva a tanto…non perche’ non voglia eh, ma perche’ non e’ capace 🙂

  30. Sai, i tablet esistevano ancor prima che Jobs ci infilasse la sua idea di tablet, non sono d’accordo quindi con la tua affermazione.
    Il prodotto è collaudato a livello di iOS, sia come ‘coolness’.
    Ed è un prodotto che funziona.

    Invece, nella stragrande maggioranza dei casi, chi switcha a Mac lo fa per scelta.
    Stanco di lottare con un computer che fa quello che vuole lui non lasciandoti tranquillo di concentrarti su ciò che è veramente importante: è questo il vero succo del discorso.
    Il computer deve permetterti di essere produttivo e non buttar via tempo occupandolo nelle operazioni che abbiamo citato nel thread.
    Stanco di litigare con un sistema che si spegne, si blocca e si riavvia di vita propria.
    Chi ha un Mac ha scelto: di imparare a vivere in un modo nuovo.
    Perlomeno è il motivo per cui quasi cinque anni fa sono passato a Mac, un po’ anche per curiosità.

    Devo essere onesto: è un altro mondo. Non ho avuto più nessuno dei problemi classici del mondo windows…
    In qualche post precedente ho letto della scarsità di software: io ho sempre trovato tutto ciò che mi serviva e in molti casi i software sono anche migliori dei cugini windows.

    Porto, invece, degli esempi di diversità tra i due mondi.
    In questi anni ho installato, rimosso, cancellato, aggiunto e modificato veramente una marea di applicazioni e files (soprattutto i primi tempi, quando la curiosità era altissima): le performance del MacBookPro e dell’iMac sono rimaste le stesse di quando avevo estratto le macchine dai loro imballaggi!
    Questa è stata una cosa che mi ha lasciato stupefatto.

    Il secondo episodio: con la mia band, comprammo 3 anni fa un pc compatibile, con scheda acquisizione audio e tutti gli ammenicoli necessari per incidere. Installai WinXP con tutti gli ultimi aggiornamenti del periodo, AVG per via delle chiavette, Cubase e stop. Basta.
    Il pc è stand-alone: niente connessione internet. Isolato.

    Ogni tanto succede che:
    – non si avvia;
    – si avvia ma da errori;
    – non funziona la parte audio;
    – non registra l’audio;
    – non salva il progetto per un maledetto errore di una dll (!!!)

    ..potrei andare avanti ancora. Tutto questo non ha assolutamente senso su di un pc che viene utilizzato SOLO per registrare con gli strumenti.

    Terzo episodio: sono seduto in treno, di ritorno dall’ufficio, chiudo il MacBook Pro 17” per prepararmi a scendere e un signore mi chiede quanto pesa il mio computer, che è così sottile? Glielo faccio anche soppesare paragonandolo al proprio.
    Più o meno come il mio -dice- eppure è spesso il doppio… e ho anche dietro l’alimentatore…
    In effetti, essendo in giro, avevo solo zaino e Mac..
    Il suo è un Toshiba 17”, ed effettivamente lo spessore è doppio del mio; il materiale è plasticone: per forza è spesso.
    Chiunque mi potrà criticare il portatile perché gli manca qualcosa: la gente comune vuole Blu-ray, due batterie, questa porta, quel collegamento, il processore del momento, il riconoscimento facciale (!!!) ect….
    Ma i portatili, lo dice la parola stessa, si portano. E la gente, in verità, vuole viaggiare leggero. Questo è il punto.

    Fate voi le debite conclusioni: io, con Mac sono soddisfatto, mi sono tolto dai piedi quei fastidiosi problemi assurdi che con Windows erano all’ordine del giorno.
    Lo uso per suonare dal vivo, tramite Mainstage con la pedaliera GiO di Apogee… Se volete sentire cosa viene fuori da questo giochino http://www.cinqueventi.it oppure http://www.myspace.com/cinqueventi

    Ok Seven è un passo avanti, ma ancora non ci siamo.
    La maggior parte del codice arriva da XP, non c’è stata una vera e propria ‘rivoluzione’ del sistema operativo e soffre ancora di qualche pecca…

    Ad ogni modo, non voglio portare avanti una crociata, non mi interessa.
    Mi interessa solamente affermare che ‘when you get a Mac, you’ll never go back’

  31. Tutti questi discorsi da geek mi fanno sorridere!
    Ma dopo 30 anni di storia del personal computer (in generale) la gente NORMALE avrà diritto ad avere una macchina che funziona E BASTA o deve passare il tempo a fare backup, ripristino, driver, ecc. ???

    Comunque il vero punto a favore di Windows è il Blue-Ray. 2000€ di computer senza un lettore di ultima generazione!!!
    Eppure preferisco Mac!

  32. Alla fine i discorsi sono sempre gli stessi.
    Da una parte gli anti-mela che tacciano di fanatismo bamboccione chi si compra un mac solo perchè “cool”
    Dall’altra gli si risponde sempre “virus, kernel panic ecc ecc”
    Ogni sistema ha i suoi pro e i suoi contro, fine.
    Sicuramente è da cafoni ed arroganti pensare che ci si compri un mac solo per moda perchè “chi usa mac non capisce un tubo e non sa che paga il doppio le stesse cose che ci sono su un pc”.
    Personalmente ha usato windows per quasi vent’anni. Montando e smontando periferiche, aggiornando, deframmentando (memmaker e scandisk da dos.. che tempi) risolvendo problemi a tutta le cerchia di conoscenti (come capitava spessissimo)
    Poi un giorno ho preso per puro caso in mano un mac.. che dire.. amore a prima vista. Shoot down vero in un attimo, macchina reattiva, un feedback di assoluto comfort.
    Certo, potevo permettermelo, ma in due mesi ho cambiato portatile e computer in Studio
    E ho capito che lavorare al computer vuol dire “creare”, non passare ore a far funzionare decentemente la macchina con cui dovresti farlo.
    Ho pagato caro e salato.. ma facendo il consuntivo, bè sono sicuro che ne sia valsa la pena.
    Sento parlare di “buona protezione” “corretti settaggi”
    Ma perchè? Perchè se pago un prodotto poi devo anche stare a preoccuparmi che funzioni in maniera degna? “Ah hai comprato la macchina nuova ma non sei andato a far controllare subito la convergenza. Colpa tua se si è staccata una ruota”. Ma stiamo scherzando????
    Mica possono essere tutti informatici, cribbio (sorry); il Pc lo usano ormai tutti in ambito lavorativo, anche chi di informatica non ne capisce un tubo.
    In Studio uso l’Imac per scrivere atti, consultare banche dati, e gestire la posta, poco più; al mattino trovo il computer acceso e dopo 10 secondi sono già al lavoro. E non dedico alla manutenzione un solo minuto da quando ho fatto l’ultimo aggiornamento a Snow.
    Per Hobby curo un progetto open source php & Mysql e una WebTv. E anche lì ho tutto il software (e l’hardware) che mi serve. E semplicemente FUNZIONA sempre, senza se e senza ma.
    Giocare? Non ho tempo di farlo quindi non me ne preoccupo.
    A me va bene così, ho fatto una scelta ponderata, dopo anni di mal di pancia. Sono un fighetto perchè uso mac? Francamente pensatelo pure, io vivo sereno e ho raddoppiato la produttività.

    PS Mio padre è quel che si definirebbe un analfabeta informatico (ne ha tutto il diritto, quando aveva vent’anni non esistevano nemmeno le macchine da scrivere elettriche), ma ha la necessità di utilizzare il computer. Ha 65 anni, dovrebbe preoccuparsi di antivirus, registro di sistema ecc???
    Ogni volta che andavo a trovarlo passavo la serata a risolvergli grane, senza contare le nmila telefonate “perchè non mi vede più la stampante????”. Poi ha visto me e si è preso un mac. Bè adesso si diverte pure col fotoritocco, altro che “come inoltro una mail?”. E quando mi chiama è per chiedermi “come stai?”. Decisamente meglio così.

    Ps n. 2 La nostra segretaria ha ancora un PC (mica son Bill Gates per comprare il mac pure a lei.. con calma). Vi raccomando l’aggiornamento dell’antivirus McAffee due mesi fa.. ahahahahhahahahah Trovato un virus e rimosso: Windows ahahahahhahahaha

  33. Dimenticavo il Blue Ray
    Francamente, siamo seri, sul portatile non me ne faccio un tubo. A parte che nella videoteca sotto casa mia (e parliamo del centro di Torino) il rapporto Dvd / BR è di 1000:1..
    Quando voglio vedermi un blue ray lo metto in salotto, guardandolo su un televisore grande, attaccato all’impianto 5.1
    Vederlo su uno schermo del portatile o su un pc (non mi dite eh ma sul 24 pollici.. e serve il BR su un 24″????)
    Quanto al collegare il portatile al Tv, non se ne parla nemmeno. A 90 euro si compra un lettore stand alone con telecomando e col portatile ci faccio altro.
    Piuttosto la webcam sull’ipad (semplicemente un oggetto straordinario), lì avete ragione, che grande cavolata non metterla. Mi serve per skype!!!!!

  34. @Ardi: hai dato il tuo punto di vista, assumendo la tua esperienza. Il risultato è esattamente quello che ho scritto io.
    E sono d’accordo su tutta la linea.
    Purtroppo il rischio che si incorre in questo genere di discussioni è quello di cadere in campanilismi che, a mio modesto parere, sono inutili.
    Inutili perchè sterili: questo è più figo, questo non funziona e così via.
    Ho cominciato anch’io a parlare di Mac quando ho iniziato a lavorarci sopra. Tante persone (non ce l’ho con nessuno dei partecipanti, inteso), invece, si limitano a leggere qua e la e ne ricamano una sentenza, come se fosse opinione consolidata e comune.

  35. @ Ricky

    Scusami, per curiosità, mi dici cosa devi fare con Windows che con OSX non puoi fare?
    Vorrei capire quali sono i programmi che ti mancherebbero in modo così vitale per poterlo utilizzare.

  36. @Ricky
    Tutti i Mac (fatta eccezione per il MacPro) usano componenti netbook, pertanto le uniche due cose che si possono aggiornare sono l’hard disk e le RAM.
    Questo ha i suoi pro ed i suoi contro.

    Per l’ambiente 3D è sicuramente un difetto, perché le schede video dei computer portatili non saranno mai potenti come quelle di un computer fisso, per via del calore e del consumo energetico.

    Al di là questo, io credo che a mio avviso il tuo più grande errore sia quello di valutare i Mac dal esclusivamente dal tuo punto di vista e non da quello delle persone comuni.

    Un utente normale vuole un computer facile da configurare e da utilizzare, che non abbia bisogno di operazioni di manutenzione come formattazione, deframmentazione, rimozione virus, ecc…

    I mac offrono tutto questo, ed è per questo che vengono scelti sempre più da chi vuole utilizzare un computer senza troppe problematiche.

    Se io sono un fotografo, un grafico, elaboro video o registro musica, ossia uso il computer ad uso professionale, non me ne frega assolutamente niente se un Mac costa anche 1000 euro in più rispetto ad un PC:

    Quello che voglio è uno strumento che mi permetta di fare quello che devo fare nel modo più semplice e nel minor tempo possibile.

    Tutto il tempo che perdo quando la mia macchina non funziona correttamente (perché ad un programma manca una dll, perché ho preso un virus, perché l’ingresso audio non funziona, perché devo riavviare per via degli aggiornamenti quotidiani di sicurezza, ecc…) è tempo che avrei potuto investire nel mio lavoro.

  37. La Microsoft ha dimenticato l’unico e vero motivo per il quale un pc è meglio di un Mac: il prezzo. Per il resto sono solo seghe mentali.

Cosa ne pensi?