Il controllo su iAD fa arrabbiare i clienti

Non so voi, ma io non sono ancora riuscito a trovare e giocare con un banner interattivo di iAD, il nuovo circuito per la pubblicità mobile di Apple. Attualmente sul tavolo ci sono 60 milioni di dollari pagati dalle prime agenzie per avere visibilità nei dispositivi della Mela. Un mercato che la società spera arriverà a 1 miliardo di dollari entro il 2011.

Obiettivo che si raggiungerà molto lentamente se Apple non velocizza tutto il sistema. La società, infatti, non ha ancora rilasciato nessun SDK o direttiva per la compilazione dei banner che, come saprete, sono in HTML5. La creazione dei banner al momento è affidata ad Apple stessa che, prediligendo i nomi illustri, mette un po’ in secondo piano i piccoli investitori.

Sono proprio questi ad essere arrabbiati per l’estrema lentezza nella creazione dei banner. Vorrebbero maggiore apertura da parte della società per programmare bene le campagne e i relativi budget da investire.

[via wsj]

One Comment

  1. Io ho testato quello della Nissan Leaf… Non male, ma me lo aspettavo un pò più fluido e con più contenuto. Poi ho un dubbio generale sull’iAd: il traffico generato?

Cosa ne pensi?