Nuova AppleTv, più piccola e molto americana

Introducendola con lo slogan “One more Hobby”, per sottolineare che le scarse vendite sono giustificate per la poca attenzione che la società rivolge a questo tipo di prodotti, Apple ha lanciato la nuova versione dell’AppleTV. Il dispositivo diventa piccolo 98 mm per lato con uno spessore di 23 mm, vale a dire l’80% in meno della versione precedente, e si tinge di nero. Munita di processore A4, non ha più bisogno del computer per funzionare.

In realtà prodotti simili sono in vendita da anni negli USA: un piccolo decoder per accedere a un catalogo on line. La società, infatti, elimina ogni hardware di storage per vendere i film on line solo in streaming e solo nei paesi abilitati: USA, Canada, UK, Francia, Germania e Australia.

I clienti di questi paesi potranno accedere al catalogo on line e comprare i film in HD per 4,99 $ oppure le puntate dei telefilm e show televisivi per appena 0,99 $. Una volta acquistato un contenuto può essere visto entro 30 giorni. I film, inoltre, possono essere rivisti più volte nelle 24 ore dall’attivazione e i telefilm dalle 48 ore dall’attivazione. Una soluzione che, se applicata in Italia, porterebbe un duro colpo alla pirateria. Chi non scaricherebbe un video in alta qualità senza doversi dannare per i circuiti P2P? In aggiunta si possono vedere i video di YouTube, le foto di Flickr e le gallerie di MobileMe.

AppleTv si munisce anche di porta HDMI, Ethernet, infrarosso per il telecomando, micro USB e WiFi. Collegabile ad iPhone, iPad e iPod Touch, sarà in vendita dal prossimo mese negli USA per 99 $. Speriamo di ricevere presto notizie per l’Italia.

9 Comments

  1. Kiro, ma jobs ha detto che entro la fine dell’hanno sarà commercializzata in altri paesi oltre a usa, germania, francia, canada, australia e uk?

  2. ” Il dispositivo diventa piccolo 23 x 98 mm, vale a dire l’80% in meno della versione precedente”

    Ma hai sbagliato a scrivere o è grossa 2 x 10 cm?!?!?!

  3. Io so purtroppo dove ce la prenderemo in Italia la nuova Apple TV.

    Che poi non capisco: già altri forniscono servizi simili, tra tutti la Microsoft sulla Xbox360. Non ho ancora capito questa pluriennale latitanza!

  4. Colpo alla pirateria ? Boh … io non la comprerei mai. Pagare per vedere un contenuto solo una volta (Che me lo rivedo a fare in 24 ore ?) si chiama pay per view.
    Utile solo per qualche serata tra amici in compagnia di un film ad alta risoluzione, ma godibile alla fine solo su una bella tv a LED.
    Come giustamente hai scritto sull’articolo, è una cosa già esistente. Niente di “one more”.

  5. @karoo5: Io invece trovo che sia una bella pensata e comunque ti sbagli sul fatto del pay per view visto che il contenuto che noleggi lo paghi solo la prima volta e poi non devi ripagarlo successivamente, anche a distanza di mesi o anni…
    Poi con il panorama televisivo che ci ritroviamo in Italia preferisco più noleggiare ogni tanto un film e una serie TV che pagare bene 110€ di canone per show e soap che non valgono niente…
    Queste sono mie personali opinioni! 🙂

  6. Se in Italia avessi la certezza di avere uno streaming come si deve…nn ci penserei due volte a comprarla.

Cosa ne pensi?