Walt Mossberg recensiona Office 2011 per Mac

Walt Mossberg, celebre firma del Wall Street Journal, ha testato la nuova versione di Office per Mac. Il giornalista si è dichiarato entusiasta di Office 2011 per via dell’estrema velocità e solidità acquisita dalla suite di trattamento testi e dati di Microsoft. I file generati con Office sono ora pientamente compatibili con la versione di Windows senza dover effettuare conversioni o adattamenti.

Punto importante è Outlook che prende ufficialmente il posto di Entourage. La nuova versione permette di gestire la posta, i contatti e i calendari in un’unica applicazione. Importare il proprio archivio da Windows non genera problemi. Purtroppo, però, non si può fare il contrario ed esportare l’archivio da Mac a Windows, ma Microsoft ci sta lavorando.

Outlook importa anche i contatti da Rubrica, le email da Mail e i calendari, anche se Microsoft sta lavorando sulla sincronizzazione con i software di Apple. Purtroppo mancano delle cose presenti in Office di Microsoft. Oltre ad Access, in Excel non ci sono le tabelle Pivot, l’editing dei video in PowerPoint e la gestione dei calendario di Google in Outlook. Nella versione per Mac, però, ci sono cose che in quella per Windows non ci sono, come il riordino delle slide di PowerPoint con una grafica 3D e la visualizzazione dei documenti di Word a pieno schermo, senza distrazioni.

Il giudizio complessivo di Mossberg è molto positivo, tanto da nominare Office 2011 la migliore versione per Mac uscita fino ad oggi. Per l’acquisto sarà disponibile nei negozi dal 26 ottobre.

[via allthingsd]

7 Comments

  1. non ci sono le tabelle pivot in excel????? A me pare proprio di si, a meno che la beta 6 che sto usando includa più funzioni della release definitiva…… 🙂

  2. INDICATIVO PRESENTE
    io recensisco
    tu recensisci
    lui, lei, Lei, egli recensisce
    noi recensiamo
    voi recensite
    loro, Loro, essi recensisco..

  3. Le tabelle pivot in Excel ci sono. Uso la versione ufficiale inglese (che in volume licensing c’è già).
    Altra chicca che sotto win non c’è (credo): se proprio non vi siete arresi al ribbon (la barra multifunzione di Microsoft), sfruttate la ricerca nei menù gentilmente offerta da macos x 😉

Cosa ne pensi?