Steve Jobs: Java potrebbe sparire nelle prossime versioni di OS X

Apple è un po’ lenta nella pubblicazione di aggiornamenti di Java per Os X. Alcune critiche degli ultimi giorni hanno trovato risposta ufficiale da Steve Jobs.

Sun (ora Oracle) supporta Java per tutte le piattaforme. Hanno il loro piano di rilascio degli aggiornamenti che sono molto differenti dai nostri. Così la versione di Java che pubblicheremo sarà sicuramente una versione meno recente. Questa è sicuramente la strada poco pratica da percorrere“.

In una nota tecnica di Apple, inoltre, si legge:

Java runtime è incluso in Os X Snow Leopard 10.6 e OS X Leopard 10.5. Continueremo a supportare e amministrarlo attraverso i cicli standard di supporto. Questo vuol dire che il ritmo di produzione di Apple non potrebbe coincidere allo stesso livello e probabilmente sparirà nelle prossime versioni di Os X“.

[via 9to5mac]

9 Comments

  1. Questa notizia, che sto leggendo un po’ ovunque, mi lascia perplesso … Il java non è una cosa che si può “togliere” sacrificando una moltitudine di applicazioni multipiattaforma.
    Inoltre os x non è un so mobile che puoi castrare senza gravi ripercussioni .. Boh

  2. Che forse Apple non voglia che i suoi utenti utlizzino chat e programmi che non utilizzino FaceTime , visto che Java e’ presente in molte piattaforme chat .

  3. Al giorno d’oggi Java permea completamente il web e gli applicativi, tanto da essere imprescindibile dalla realtà informatica. Punto. Rinunciare al Java ha la stessa gravità del rinunciare alle porte USB. Forse 10 anni fa ci si poteva permettere di trascurarlo ma oggi non si puó.
    Senza un supporto nativo al Java del osx Gli utenti comincerebbero a cercare soluzioni di terze parti di sicuro. Non so, mi Ambra andare fortemente contro la filosofia del computer pronto e completo da usare appena fuori la scatola.
    E poi… Niente flash per ios niente Java per Mac… Alla Apple stanno proprio antipatiche le “cose” multipiattaforma eh? Sembra quasi che non vogliano far girare codice di qualsiasi tipo sulle loro macchine che non sia stato controllato e autorizzato da loro ( vedi anche l’idea degli stores online)

  4. Da programmatore Java già mi sta sul c***o che Apple rilasci la versione mac dopo secoli rispetto all’uscita delle versioni Windows e Linux, costringendomi a workaround assurdi… bah, le scelte di Apple mi sembrano sempre più allucinanti :/

  5. il problema è che Sun sviluppa il client per tutte le piattaforme tranne che per Mac OS X: è Apple a occuparsene ogni volta. Col passaggio di Sun ad Oracle le cose potrebbero cambiare, visto che il CEO di Oracle è un intimo amico di Steve Jobs.
    La discriminazione, dunque, chi la fa? Apple che deve sviluppare la virtual machine di suo o Sun (ora Oracle) che non ne vuole sapere di sviluppare un client per Mac?

  6. ma infatti è ovvio che è un segnale per dire che sono stufi di dover sviluppare loro una cosa che loro non è.

Cosa ne pensi?