Il governo giapponese vuole un filtro di navigazione per iPhone

E’ datata aprile 2009 la legge giapponese che obbliga tutti i produttori di telefoni e gli operatori ad applicare dei filtri di navigazione nei telefoni. I filtri non sono utilizzati per mettere al sicuro il governo da sommosse popolari come avviene in Cina, bensì per evitare che i minorenni possano arrivare a siti sconvenienti, come quelli di origine sessuale o i social network a rischio.

Al momento solo l’iPhone, in tutto il Giappone, è sprovvisto di filtro e il governo ha chiesto ufficialmente ad Apple e all’operatore Softbank, che ne cura la distribuzione, di porre un rimedio. Il filtro dovrebbe essere applicato a livello software, ma ciò dovrebbe costringere alla creazione di un firmware apposito, almeno che l’operatore non applichi dei filtri ai suoi piani dati.

In tutti e due i casi, comunque, c’è bisogno l’intervento di Apple per rendere il tutto operativo in iOS.

[via macNN]

  • iStefano

    Ma non credo convenga modificare il firmware, perchè esiste sempre il JailBreak …