Apple scrive delle pretese per chi organizza contest con i suoi prodotti

A tutti fa piacere partecipare ai concorsi dove si vincono prodotti di Apple e a tutti fa piacere vincerli. Così molte società organizzano delle promozioni per vincere un iPhone, un iPad o un altro prodotto. Per tale occasione Apple ha creato una lista di regole da seguire per organizzare contest con i suoi prodotti:

  • Apple può chiedere a chi organizzato il contest di chiuderlo se notasse degli elementi che ne potrebbero sminuire l’immagine.
  • Per organizzare contest con iPod Touch bisogna mettere in palio almeno 250 unità.
  • L’aggettivo gratis non può essere collegato al nome dei prodotti di Apple per non sminuirne il valore percepito. Quindi no  a “Vinci un iPhone gratis”, ma si a “Vinci un fantastico iPhone”.
  • Apple potrebbe chiedere di non usare le immagini dei suoi prodotti.
  • Ci sono regole ferree per fotografare un prodotto di Apple: no a foto fatte male, no a foto parziali, niente foto animate, niente modifiche per farli apparire di dimensioni diversi dagli originali, nessun messaggio deve apparire sullo schermo del prodotto e così via.
  • Apple potrebbe vietare l’uso del font Myriad.
  • Il concorso deve riportare la frase: “Apple non partecipa o sponsorizza questa promozione”.
  • I prodotti acquistati per la promozione devono essere acquistati presso Apple e non da un rivenditore.

Le norme sono tante e alcune anche assurde. La società chiede anche di vedere il materiale pubblicitario per l’approvazione prima di utilizzarlo. Probabilmente la società intende proteggersi da qualsiasi eventualità di danno nei suoi confronti potendo impugnare ogni singolo aspetto della promozione. Ma così si inibirà anche l’uso dei suoi prodotti come premi.

[via fortune]

  • karoo5

    Non capisco bene … se mi invento un contest dove metto in palio un iPhone regolarmente acquistato, Apple non puo’ azzardarsi a dirmi proprio niente …

    • Franco101

      Non hai letto bene a quanto pare,ciò che Apple ha chiesto,e sono pienamente d’accordo,sulle loro legittime richieste.

  • Jhyrachy

    Legittime richieste un paio di balle!
    Loro NON possono decidere cosa io posso o non posso fare con i loro prodotti. E’ vero che se APRO un loro prodotto accetto i loro TOS, ma se non lo apro, non accetto un bel niente, quindi loro non possono farmi un bel niente!
    Queste cose mi fanno venire voglia di fare tutto il contrario di quello che dicono.

  • crystal

    Ma è assurdo……sono ricchi sfonati!
    Cosa vogliono di più?