Per il CEO di Adobe l’avversità di Apple a Flash è un fatto strategico e intanto Mossberg lo incalza

Per Shantanu Narayen, CEO di Adobe, non ci sono dubbi: le proteste di Apple dello scorso anno, in cui accusava Adobe di non applicarsi abbastanza per migliorare il plug-in di Flash, hanno una natura strategica e non di invito al miglioramento.

Apple starebbe giocando una strategia precisa per fermare Adobe, anche se personalmente non ne vedo i motivi. Narayen dice che lo dimostra il fatto che il plug-in è stato installato in 130 milioni di dispositivi tra smartphone e tablet.

Di tutta risposta Walt Mossberg, il giornalista del Wall Street Journal che lo ha intervistato, ha risposto che al momento non ha visto un solo modello dove Flash funzioni bene. Narayen ha risposto che i dispositivi stanno diventando molto potenti e ci sono tanti progetti interessanti sul punto di nascere. Ma così facendo, però, ha ammesso che il plug-in richiede molte risorse.

[via allthingsd]

3 Comments

Cosa ne pensi?