Le differenze tra Os X e Windows dalla configurazione del WiFi

Che differenza c’è tra Os X e Windows? Sono state scritte numerose pagine in merito, con diatribe sorte in molti forum e social network, ma la verità è che Windows tende ad aggiungere ed Apple a togliere. La completezza contro l’esperienza utente e la semplicità. Il tutto si nota nelle azioni quotidiane.

Basta vedere le istruzioni di configurazione della rete WiFi offerta dal McDonald’s. Mentre per Windows sono necessari almeno 5 passaggi oltre alle note finali uguali per entrambi i dispositivi, per Mac ne bastano 3 e anche di facile comprensione.

[via twitter]

10 Comments

  1. kiro perdonami la critica ma non dovresti essere così parziale, il tuo altrimenti non si può definire un giudizio valido.
    quelle istruzioni sono per windows xp, sistema che nonostante l’alto utilizzo è chiaramente superato e datato.
    la configurazione del wifi con windows 7 si fa in due click

  2. ma davvero con xp per connettersi al wifi ci volevano tutti quei passaggi ? io mi ricordo che cliccavo sull’iconvina del wifi, selezionavo la rete e pigiavo “connetti” tutto qui, un po come sul mac nè di più nè di meno.

  3. win 7
    1) click icona in basso a destra e selezione rete con doppio click.
    2)digitazione chiave di sicurezza e confermare.

    a questo punto si è connessi, se la rete è libera o è gia salvata la psw, basta il primo passaggio…

    non vedo dove sia la difficoltà o i miliardi di passaggi che tu dici…

    PS: con XP non cambiava molto… è ovvio che se si configura dal pannello di controllo i passaggi sono di piu, ma solo chi ha voglia di perdere tempo lo farebbe perchè non ha senso.

      • infatti se riesci a leggere all’inizio loro partono dal pannello di controllo, hanno scritto il passaggio piu lungo, e leggendo anke molte cose inutili..

        Basta fare i passaggi che ho elencato io e questi problemi non ci sono.

  4. Questo documento del MD è scritto da un incompetente…
    Su windows per collegarsi al Wi-Fi servono tre click in XP e due in Seven.
    Le istruzioni scritte sono inutili per il 99% dei PC perchè sono impostazioni già attive di default.
    i passaggi specificati servono solo a chi ha modificato le impostazioni di default di windows, ma sicuramente chi le ha modificate lo sa già ed è in grado da solo di reimpostare quelle di base.
    Epic Fail!

Cosa ne pensi?