Amazon lancia il Kindle Fire per anticipare Apple nel settore Cloud

Un Keynote in stile Apple per presentare le ultime creature nate dall’ondata di denaro arrivata con gli eBook Reader. Amazon ha investito bene il suo denaro per costruire una nuova famiglia di Kindle, eBook reader ora anche Touch, ma soprattutto per il modello Fire.

Si tratta di un concorrente diretto dell’iPad in quanto utilizza uno schermo LCD da 7″ con sistema operativo Android. Munito di un processore Dual Core, schermo IPS con 169 ppi e sincronizzazione senza cavi, fa l’occhiolino ad Apple vantandosi di aver introdotto prima di lei il Cloud in un tablet.

La conferenza stampa di Apple, infatti, sarà solo il prossimo 4 ottobre, ma nel frattempo Amazon integra l’Amazon Cloud con spazio per acquistare musica, libri, applicazioni e film nel suo negozio on line. Il tablet, inoltre, integra Silk: un nuovo browser disegnato per potenziare l’esperienza con il proprio spazio nella nuvola e i servizi di Amazon Prime.

Il tutto a soli 199 € con spedizioni a partire dal 15 novembre. Per avere un iPad bisogna spendere più del doppio e questo creerà non pochi problemi alla vendita del tablet di Apple. Solo 199 € per un dispositivo basato su Android, una soluzione che ucciderà i concorrenti dell’iPad attualmente sul mercato come il Playbook di BlackBerry. Per il settore dei tablet il prossimo sarà un caldo Natale.

  • gino

    strano che apple non abbia ancora fatto causa per i keynote in stile apple!

  • Niccolò

    Prossimo acquisto sicuro! Anche se abbassando così il prezzo, gli altri dovranno fare necessariamente qualcosa..magari tablet a 200 euro?!

  • gregbyankee

    ma sei sicuro che sia 199€? sul sito americano .com è già in vetrina, in prima pagina… ma a 199$, non €! e sul .it non lo vedo.
    non è che il 15 novembre sia la data statunitense e basta?

    • Considerando che Amazon ha usato il rapporto 1:1 per gli altri Kindle è quasi certo che userà questo rapporto anche per il Fire.

  • Drjekyll

    Molto molto bello. Io credo lo prenderò al 100%.