Apple tenta di fermare i finti siti di Apple che riportano al porno

Alcuni blog sul mondo Apple utilizzano impropriamente marchi della società per il loro indirizzo al fine di conquistare, così, degli utenti. Apple al momento non si scaglia contro di loro, ma contro coloro usano questi trucchetti per danneggiare e approfittare degli utenti. In pratica la cosa funziona così: siccome nell’indicizzazione sono importanti le parole chiave, per trovare un sito velocemente, molti utilizzano nomi importanti nel dominio, per esempio con la parola iPhone.

Alcuni di questi siti sono stati registrati per tentare di lucrare nel venderli a terzi. E’ famoso, per esempio, la vendita del dominio iPhone.com alla stessa Apple per 1 milione di dollari. Alcuni di questi siti, come iphone4s.com, sono acquistati da società losche che li utilizzano per inserire materiale pornografico.

L’obiettivo è lucrare con la vendita di spazi pubblicitari e medicinali strani. Il nome iPhone collegato al porno, però, non è bello da vedere, così la società sta chiedendo alle autorità di sequestrare i domini. Fate attenzione, quindi, ai siti che visitate. Anzichè un’applicazione potrebbe sbucare fuori qualcos’altro.

[via appleinsider]