congresso usa

Finanziare le lobby americane, i gruppi di interesse nel Congresso, interessa ad Apple sempre di meno, non per tagliare i costi, ma probabilmente la società non trova fini strategici interessanti al momento. Negli ultimi tre mesi, infatti, Apple ha firmato assegni per 460.000 $, un calo del 42% rispetto al trimestre precedente dove aveva speso 790.000 $.

Rispetto allo stesso trimestre del 2010, comunque, la società ha incrementato i finanziamenti del 35%. Gli assegni sono arrivati al dipartimento dell’Educazione e Commercio, alla Commissione Federale del Commercio e le Comunicazioni, alla SEC, all’Agenzia di Protezione Ambientale e alla rappresentanza del commercio americano. I temi più a cuore della società sono stati il trattamento dei rifiuti elettronici, la privacy degli utenti e la legislazione sulle telecomunicazioni e sull’elettronica.

Dall’inizio dell’anno Apple ha speso 1,8 milioni di dollari in finanziamento, mentre Google ha speso 6 milioni di dollari e Microsoft 5,5 milioni di dollari.

[via electronista]

Lascia un commento

Cosa ne pensi?