kodak testimonialKodak ha una storia che dura da oltre 100 anni ed è alla base della fotografia accessibile a tutti. Grazie alle sue pellicole e alle sue macchine fotografiche, infatti, permise di inaugurare quel settore che oggi ha una diffusione enorme grazie all’integrazione delle fotocamere dei telefoni cellulari.

Purtroppo, però, nessuna azienda è immortale. La mancata visione dei suoi manager verso il settore del digitale l’hanno spinta verso l’orlo del baratro. Decenni mandati in fumo e una capitalizzazione crollata del 93% in due anni con un valore attuale di appena 160 milioni di dollari.

La società è entrata già in amministrazione controllata ponendosi sui binari della bancarotta. La sua ultima speranza si chiama risarcimento danni. La società, infatti, ha attivato una serie di cause legali per presunte violazioni di brevetti. La società ha accusato di nuovo Apple di aver infranto 4 brevetti tutti relativi alla gestione delle immagini digitali da un dispositivo a un servizio internet.

Sotto accusa, quindi, finiscono gli iDevice che riescono a mandare immagini alla rete e il servizio di iCloud che gestisce lo streaming delle foto. Di sicuro Apple prima di presentare i suoi dispositivi e i suoi servizi si sarà riservata le proprietà intellettuali associate. Quello di Kodak, quindi, sembra l’ultimo canto del cigno, una richiesta di aiuto per non finire distrutta dalla caduta delle vendite delle pellicole.

La parola passa ai giudici, anche se sarebbe più semplice rilevare l’intera società e acquisire, così, i 1.100 brevetti presenti nel suo patrimonio.

[via fosspatents]

Join the Conversation

3 Comments

  1. Non capisco,come abbiano dormito per anni,senza entrare anche loro nel digitale,se la sono andata a cercare.Chi la fa,la aspetti,dice il detto ….

  2. nel 2006 un loro dirigente aveva simpaticamente dichiarato che le macchine digitali non avessero futuro, in confronto a quelle con pellicola. nel 2006 cacchio! fosse stato il 1995 capisco ma nel 2006!
    io la prima macchina digitale l’ho avuta nel 2002, e funzionava già egregiamente..
    questo significa avere i paraocchi. quindi se falliranno non potranno che mangiarsi le loro stesse mani… mi dispiace per loro…

  3. loro la vedevano solo sotto il profilo della qualità (la pellicola è imbattibile) e non sotto tutti gli altri aspetti che invece sono stati preferiti dal mercato. lo fu anche per video2000 vs vhs. inspiegabile ma vero. non è una scusante per kodak ma non è colpa loro se il mercato vuole merda.
    viva la velvia50

Leave a comment

Cosa ne pensi?