Crollano i prezzi dei dischi SSD, l’HD verso il pensionamento

Il mercato a volte è come un meccanismo fatto di ingranaggi: una volta partito uno dopo un po’ azionerà anche gli altri. Così accadde che alla fine dello scorso anno una serie di alluvioni in Thailandia fermarono la gran parte della produzione di hard disk, portando i prezzi alle stelle. Questo ha favorito lo sviluppo dei dischi SSD che hanno aumentato la loro presenza nei computer e nei dispositivi mobili.

Apple, per esempio, li ha in quasi tutti i suoi portatili e li fornisce, in opzione, anche nei computer desktop. Anche altri produttori hanno iniziato a puntare sui dischi solidi che riducono i consumi e aumentano in velocità. Questa ondata di acquisti ha permesso alle economie di scala di abbassare i prezzi.

Dallo scorso anno ad oggi, infatti, il prezzo medio di un disco SSD si è ridotto del 48%, quindi quasi la metà. Il prezzo medio per ogni GB adesso va dagli 82 centesimi di dollaro a 1,31 $. Ancora alti rispetto i 0,10/0,20 $ degli HD. La tendenza al ribasso peró fa ben sperare. Se dovesse rimanere costante assisteremo al pensionamento totale degli HD entro i prossimi due anni.

Un’evoluzione predetta ormai da tempo. Quando i dischi SSD si diffonderanno aumenteranno anche in capacità di storge, velocità ed efficienza. È solo questione di tempo.

[via techreport]

7 Comments

  1. quando faranno un imac con SSD e retina display da 27″ sarà mio dal day one. con gli SSD ad un prezzo ragionevole ovviamente, non di certo quelli attuali

  2. Sono vicinissimo all’acquisto del retina…ma il lettore DVD è scomparso.Mi mancherà?Alternativa?

  3. SCusate ma il titolo e’ fuorviante.
    Non esiste un ssd da 1tb che costi 60 euro, giusto? E allora…secondo voi gli hd sono mori o sono ben vivi e lo saranno ancora per parecchio tempo?
    In fine..come hd si arriva sino a 4 TB mentre il singolo SSD col cavolo che ci arriva, occorrono ACCROCCHI che costano NMILA VOLTE un hd.
    Gli ibridi, se fatti bene, costano molto meno e danno performances di tutto rispetto ma i puristi ancora propendono per SSD di piccolo taglio da un lato e un hd bello capiente dall’altro.
    Ovviamente i portatili mela NON HANNO 2 alloggi per HD / SSD…quindi ti appioppano dei 256 o dei 512 quando sono del tutto inutili, sopratutto se hai delle usb3.0 e con 4 soldi puoi metterti un HD da 1/2 tb piccolo ed sterno.
    Quello che si puo’ invece dire e’ che gli SSD ora stanno arrivando a costi tali da renderli “per tutti” e dare quindi la possibilita’ a tutti di fare configurazioni miste.
    PS; Alla Apple lo sanno che icosti degli SSD stanno crollando? perche’ a vedere i prezzi direi che sono un ciccino fuori mercato, tanto per cambiare.

    • Qualunque cosa venda Apple costa almeno il doppio di quanto si potrebbe trovare sul mercato. E fanno bene, tanto la gente lo compra lo stesso.
      Gli SSD stanno calando di prezzo, e presto potrebbero essere davvero più vantaggiosi di un HDD. Speriamo che in risposta questi scendano ancora più di prezzo, magari sotto i 50€ a TB, come prima dell’alluvione.
      Per ora, per chi può, SSD per il sistema e HDD per i file.

  4. Dubito che potranno sostituire gli hd tradizionali, almeno nel prossimo periodo. Io avevo già un ssd da 64 per l’os (pagato 80 all’epoca), e sto meditando di prenderne uno da 256 per i giochi (150 circa oggi), ma sto anche desiderando un bel 3tera tradizionale (120 spedito). Hanno scopi diversi e prezzi concorrenziali in modo diverso: ormai nn comprerei più un 500giga tradizionale per i giochi, ma non userei neanche gli ssd come magazzino per film, iso eccetera

Cosa ne pensi?