Nelle Fiandre diventa obbligatorio l’uso dell’iPad in alcune scuole, ma ai genitori non va

In Italia sono partiti da qualche mese dei progetti per verificare se l’uso dell’iPad nelle scuole aiuta nell’apprendimento e a risparmiare denaro nei materiali educativi. In Belgio si sono spinti oltre: lo hanno reso obbligatorio.

Nella regione delle Fiandre, infatti, il collegio Saint-Pierre e la scuola di commercio Saint-Joseph hanno deciso di rendere l’iPad obbligatorio. Gli studenti, in totale 710, dovranno presentarsi ad inizio anno con il tablet di Apple sotto il braccio. Per favorirne l’utilizzo, le scuole hanno deciso di permettere l’acquisto di un’unità per 465 € oppure affittarne uno per 160 € l’anno.

Ad alcuni genitori la scelta non è piaciuta. Una decina di questi ha sporto un appello per fermare la decisione delle scuole. Obbligare a comprare un dispositivo da alcune centinaia di euro non è molto democratico. Le scuole si sono dimostrate aperte al dialogo e hanno comunicato che il prezzo sostenuto per il tablet si ammortizzerà grazie al risparmio per libri e materiale di cancelleria. Chissà cosa ne pensano gli studenti.

[via sole24ore]

4 Comments

  1. Sono del parere che gli iPad come sostituti ai libri non mi piace affatto.
    Volete mettere il prendere gli appunti con la matita, sfogliare i libri, oppure fare disegnini mentre i prof insegnano??

    L’iPad è ottimo strumento d’informazione, ma non di ‘formazione’ !!

  2. condivido ciò che dice leonardo, e che ho espresso anche in altre occasioni. c’è da aggiungere solo che in italia spendere 400 euro in materiale didattico è normale. bisogna vedere in belgio quanto costa una fornitura di libri (in formato pdf) e valutare il risparmio.
    i genitori… bhe, ci lamenteremo sempre e comunque!

    • In personalmente non sono contrario all’uso della tecnologia nell’ambito scolastico. Certo magari dovrebbero lasciare la scelta di poter comprare magari un tablet più economico e magari per che no Android? Io ho una figlia e sinceramente ogni anno gli danno libri nuovi che cambiano solo di copertina ma non nel contenuto e chissà perché a prezzo aumentato . Siamo nel 2012 e i bambini vanno a scuola ancora con la cartella da 7/9 kg. Sarebbe ora di evolversi un po che dite??

  3. siamo liberi di effettuare scelte? ebbene chi vuole prende ipad e per i nostalgici ok ai libri..
    ogni volta che c e una innovazione , si creano sempre due fazioni opposte.
    quando si comincio ad usare il cad…un putiferio tra chi sosteneva che i disegni fatti a mano erano piu espressivi…e si faceeva prima…ecc ecc ecc… a distanza di anni…NESSUNO DISEGNA PIU A MANO…. ci sara un perche.?!?!
    ora se i miei figli invece di portare a scuola un quintale di libri costosissimi… possono portare in borsa due etti di tecnologia assoluta… beh…basta creare un app per prendere sopra in modo intuitivo gli appunti ed il problema è risolto brillantemente.

Cosa ne pensi?