Tribunale

Per una vittoria in California, arriva anche una sconfitta, ma questa volta in Giappone. Oggi, infatti, il tribunale giapponese ha stabilito che Samsung non ha infranto i brevetti di Apple.

Questa volta, però, non si è trattato di una causa per i brevetti sul design dei prodotti, ma per una tecnologia che permette la sincronizzazione dei dispositivi. Il tribunale ha stabilito che Samsung utilizza una tecnologia che funziona in maniera differente.

La società aveva chiesto danni per 100 milioni di Yen, pari a circa 1 milione di €.

[via macbidouille]

Join the Conversation

1 Comment

Leave a comment

Cosa ne pensi?