Apple: le nostre mappe miglioreranno se le usate

mappe Apple

Nella giornata di ieri è circolata la notizia dell’arrivo imminente delle Google Maps nell’App Store. La notizia, pubblicata da Guardian, a quanto pare è stata già smentita dal giornalista Dalrymple. Le mappe di Google forse arriveranno, ma non così velocemente.

E mentre Nokia ne approfitta per sbeffeggiare Apple, in vero stile Samsung-Microsoft, a Cupertino hanno recitato un mea culpa. Attraverso il blog AllThingsD, infatti, la società ha fatto sapere che hanno tutta l’intenzione di migliorare le mappe e dare qualità all’utilizzo.

Per tale motivo la società ha già attivato 16 posizioni lavorative per cercare personale e creare un ulteriore team con l’obiettivo di migliorare le mappe. La società, inoltre, ha dichiarato che queste miglioreranno se gli utenti le utilizzeranno. L’appello non solo appare come una richiesta di non usare le mappe di Google, ma fa riferimento alla funzione “segnala un problema”.

Se premete su un pallino su una mappa, infatti, potrete premere sulla freccia che apre un menu contestuale in cui è inclusa la voce “Segnala un problema”. All’interno c’è un elenco di opzioni per segnalare un civico sbagliato, una coordinata segnata male, una mappa incorretta e così via. La società raccoglierà le segnalazioni per migliorare le mappe. Essendo queste nei server della società, cambiarle non richiederà di aggiornare iOS.

[via allthingsd]

7 Comments

  1. A mio parere il “mea culpa” andrebbe recitato diversamente : elegiare le innovazione di iOS6 , ringraziare x le segnazioni e ammettere che lavoreranno sodo x migliorarle non ha lo stesso “sound”. Secondo me l’ennesima caduta di stile di Apple che ultimamente a piu a cuore la battaglia contro i suoi avversari che l’esperienza utente dei suoi “affezionati” clienti. Patetico.

  2. Ci sarebbe da dire che comunque si tratta di un servizio nuovo, giovane, (con questo non voglio giustificare errori grossolani evidenziati da diverse persone), di per sé il suo servizio lo fa. Sviluppare un sistema di mappe efficiente come quello di google richiede anni di sviluppo e grossi investimenti da parte dell’azienda, non si può pretendere che apple esca subito con un servizio completo sin da subito, con l’aumentare degli utenti aumenterà anche la qualità e la precisione. Le immagini satellitari da quel che ho potuto constatare sono di buona qualità e aggiornate, per lo meno nelle mie zone. Perciò vediamo di non fare come sempre i “criticoni”, perché quando apple sbaglia qualcosa tutti van sempre pesanti con le critiche. Rendiamoci partecipi al fine di migliorare il servizio.

    • Una società seria nn lancia un prodotto così immaturo! È ora di smetterla di giustificare qualsiasi calvolata “Made in Apple” con quello che costano i terminali si PRETENDE l’eccellenza! Dobbiamo fare noi i beta tester? Dobbiamo migliorare noi il servizio utilizzandolo? E il compenso quale sarebbe?!?!? Una società seria avrebbe lasciato google maps finchè la sua applicazione non fosse stata paragonabile x qualità e quantità di dati. E magari premiare gli utenti “virtuosi” che si prodigavano nel beta-utilizzo delle sue beta-mappe magari anche con piccoli ma piacevoli premi (download gratuito di canzoni, qualche app o cosine così..) davvero nn ci vuole molto a dimostrare un po’ di serietà. E anche una sana critica….

  3. A volte ammettere le proprie colpe non è una debolezza ma una ragione di forza. Apple invece canta sempre la stessa filastrocca: iphone qui, ios là, bla bla bla…. Sembra di sentire un nastro. Il fatto è che a questa filastrocca non crede più nessuno, servono fatti concreti.

  4. Io ho provato la funzione flyover al centro di Roma dove lavoro e l’ho trovata accurata e non priva di quel wow-effect tipica di Apple.
    Sicuramente saranno da migliorare, ma francamente tutte queste critiche mi sembrano esagerate. Neanche Google maps è perfetta. Io spero che esca presto un’app di google per usarle entrambe

  5. Io ho già dato il mio contributo segnalando un errore di posizione di un paese. Un po’ di concorrenza, come si dice, fa solo bene ai consumatori e si traduce in prodotti sempre migliori.

Cosa ne pensi?