Apple rinnova gli iMac, ora sono sottilissimi e addio DVD

iMac 2012

L’evoluzione degli iMac è finalmente arrivata. Cavalcando una tendenza introdotta con l’iPhone 5, vale a dire ridurre le dimensioni dei dispositivi al massimo per poter utilizzare spessori inferiori, Apple ha introdotto il nuovo iMac che è del 40% più sottile della versione precedente con uno spessore di appena 5 millimetri.

Il nuovo schermo, disponibile in versione da 21,5 e 27″, purtroppo al momento non è ancora Retina per via dei costi troppo elevati di questa tecnologia. In compenso, però, rispetto alla versione precedente hanno il 75% in meno di riflesso grazie a una protezione speciale e consumano il 50% in meno di elettricità per pesare meno sulla bolletta.

I processori partono da 2,7 GHz i5 quad-core di Intel per la versione da 21,5″, mentre la versione da 27″ ha una potenza di 2,9 GHz i5 quad-core. L’utente può scegliere anche potenze maggiori arrivando al processore quad-core i7 da 3,4 GHz che ovviamente pagherà di più. La memoria RAM, invece, parte di base a 8 GB ma può essere portata fino a 32 GB per la versione da 27″.

Tutti sono venduti con un hard disk da 1 TB a 5400 giri/minuto, ma volendo è possibile far installare un SSD con la capienza fino a 768 GB. La scheda grafica, invece, è una GeForce GT 640M con 512 MB di memoria e può essere portata fino a una GeForce GTX 680MX da 2 GB.

All’interno abbiamo la fotocamera FaceTime HD, due microfoni per ridurre i rumori di fondo, slot SDXC che passa sul retro, 4 porte USB 3.0, 2 porte Thunderbolt, uscita Mini DisplayPort, Ethernet, WiFi, Bluetooth 4.0, tastiera e mouse. Come vedete è sparito il lettore/masterizzatore di DVD. Apple lo ha mandato ufficialmente in pensione.

Il modello da 21,5″ parte da 1.379 € e arriverà il prossimo mese. Il modello da 27″ costa 1.899 € e arriva a dicembre.

12 Comments

  1. Ma il disco da 1TB è ibrido con una memoria flash per il sistema operativo o solo sulla fascia top ci sono i cosiddetti Fusion Drive? Io ipotizzo che la fascia top abbia solo SSD visti i costi… Qualcuno sa darmi informazioni? Grazie 🙂

  2. Bellissimo ma sinceramente mi fa un po’ incavolare il fatto che non sia mai stato mostrato di profilo, così come non appare nel sito della Apple… Sembra cosi che il profilo sottilissimo riguardi tutta la superficie mentre in realtà lo spessore aumenta e non poco nel mezzo.
    Mi sembra un po’ un sotterfugio di cui non credo abbiano bisogno…

      • Concordo con Alessandro, sono convinto che molti pensino che sia un ipad gigante. Questa è l’immagine che Apple vuole far passare. E’ comunque bellissimo.

      • D’accordo sismo con te e soprattutto mi piace parecchio… Ma resta il fatto che non è mai stato mostrato di profilo e anche sul sito l’ho trovato solo in una foto o uno schema (non ricordo) di profilo…
        Spero comunque di poterlo acquistare perché oramai il mio ha più di cinque anni e aperture va un po’ a rilento…

  3. esteticamente molto appagante, peccato però per la perdita del CD/DVD, che ritengo comunque utile per il trasporto di relativamente pochi dati come ad esempio la musica (i CD sono sempre venduti) gli esami medico-radiologici. Speriamo almeno in un’unità esterna con porta Thunderbolt.

    • Sono d’accordo, la rimozione di CD/DVD è prematura, specialmente per risparmiare qualche millimetro su un prodotto nato per stare fermo su una scrivania e il cui ingombro è dato da larghezza e altezza, non certo dalla profondità del pannello. Una scelta puramente estetica.
      Niente di grave per carità, per necessità un pc lo si trova. Però può essere fastidioso.

      • beh semplice. avranno fatto sicuramente delle statistiche raccogliendo i dati di utilizzo degli imac attualmente venduti, e avranno visto che sempre meno gente usi i cd/dvd. io personalmente nel mio mac mini sarà da 6 mesi che non ne inserisco uno. quindi, se possono farci risparmiare e lasciando ai consumatori la scelta dell’acquisto di questo “optional” ben venga. siamo sempre a tempo ad acquistare un masterizzatore usb esterno 🙂

Cosa ne pensi?