Arriva in Italia Lekiosk, lo Spotify delle riviste per iPad

Lekiosk

Spotify è un servizio che permette di ascoltare tutta la musica pagando 9,99 € al mese. Un servizio del genere esiste anche per le riviste e si chiama Lekiosk. Di origine francese, Lekiosk permette di pagare un abbonamento forfettario per leggere un pacchetto di riviste senza pagare i singoli numeri.

Nello specifico pagando 9,99 € al mese mediante il proprio credito di iTunes si potranno scegliere 10 riviste tra le 100 proposte e leggerle per tutto il mese. Il tutto, quindi, fa risparmiare fino al 70% sul costo che si avrebbe comprando ogni singola rivista. Ora il servizio è disponibile anche in Italia.

Nell’edicola italiana abbiamo riviste come PC World, T3, Vogue, Panorama, Elle, Macworld, Geo, Focus, Tv Sorrisi e Canzoni, Capital e così via. Il modello di business prevede il pagamento del 40% agli editori e il 60% al servizio. Il tutto funziona anche sull’iPhone mediante l’apposita applicazione gratuita.

One Comment

  1. Io ho scelto l’abbonamento a 9.90 € per dieci riviste in un mese ma, essendo il rinnovo automatico salvo disdetta, ho provato ad esercitare questo mio diritto. Il problema è che non riesco a disdirlo perché non trovo un link, una valida spiegazione o altro nemmeno dopo aver letto attentamente le Faq e dopo aver navigato in ogni angolo del loro sito. In Apple Store ci sono recensioni dell’applicazione con persone che sostengono di non riuscire a disdire questo tipo di abbonamento, proprio come me, e ogni mese si vedono conseguentemente prelevare i 9.90€. Vorrei evitare di fare la stessa fine (lo so, dovevo leggerle prima dell’acquisto, grande errore) e vorrei risparmiarmi il tempo di contattare associazioni di consumatori ecc. Qualcuno è riuscito a disdirlo? Avete risolto tramite il servizio clienti o in altro modo? (io ho scritto una mail e spero di risolvere così, anche se c’è solo indirizzo francese) O in ogni caso qualcuno mi può aiutare con consigli, indicazioni ecc.? Grazie allo staff e a chi vorrà rispondere.

Cosa ne pensi?