Il jailbreak dell’iPad è illegale, quello dell’iPhone no

Flipboard Jailbreak

Nel 2010 la Libreria del Congresso americano aggiornò le regole della DMCA (Digital Millennium Copyright) stabilendo che gli utenti erano liberi di effettuare il jailbreak ai loro smartphone rendendo l’operazione, di fatto, legale. Apple, in questo modo, fu fermata nelle sue campagne di freno del fenomeno.

Le regole del DMCA, però, possono essere aggiornate ogni tre anni dal Congresso. Nel 2013, quindi, ce ne saranno di nuove e non saranno positive. Partiamo dagli iPad: il Congresso ha stabilito che al momento non è possibile individuare l’esatta categoria dei tablet perchè esistono i computer elettronici, gli ebook reader e così via. Per tale motivo il DMCA non può permettere di regolare il jailbreak dei dispositivi rendendo l’operazione illegale.

Per gli smartphone, invece, le cose si complicano. Tutti i telefoni venduti da gennaio 2013 vedranno l’illegalità del jailbreak a patto che non sia l’operatore telefonico ad autorizzare l’operazione. Come sappiamo gli operatori telefonici non hanno interesse nell’autorizzarlo, a meno che abbiano venduto telefoni sim lock e ne autorizzino lo sblocco con il jailbreak. Dal prossimo anno, quindi, manomettere il sistema operativo del proprio dispositivo potrebbe far sentire in colpa molta gente.

[via arstechnica]

One Comment

Cosa ne pensi?