Recensione di Hi-Freedom, il dispositivo bluetooth per ascoltare la musica senza fili

hi-freedom

Con l’introduzione dell’iPhone 5, e poi successivamente rinnovando gli iPad, Apple ha utilizzato il nuovo connettore Lightning al posto del precedente connettore da 30 pin. Un passaggio epocale che ha portato non pochi disagi a chi ha acquistato molti accessori esterni. Chi ha acquistato degli impianti stereo con dei connettori a 30 pin, per esempio, vede l’utilizzo del nuovo iPhone e iPad molto difficile a meno che non si acquisti un adattatore esterno da 29 €. Aggiungendo 20 € in più, però, si può ottenere una soluzione universale e soprattutto senza fili.

Hi-Freedom, per esempio, è un dispositivo che permette di mandare in streaming, ad un impianto munito di connettore a 30 pin o un ingresso AUX, la musica proveniente da qualsiasi dispositivo munito di bluetooth. Il tutto da una distanza di 10 metri in luoghi chiusi o 30 metri in luoghi aperti. La confezione di Hi-Freedom è in plastica rigida e contiene il dispositivo, una base di ricarica USB, un connettore femmina/femmina per il jack da 3,5 mm e il manuale.

Una volta ricaricata la batteria interna, in circa 30 minuti, il dispositivo si può collegare al connettore di un impianto stereo o in un’auto mediante l’ingresso AUX. Nel primo caso, però, la base si ricaricherà emettendo una luce rossa dal grande LED a forma di onda posta sul suo corpo bianco. Nel secondo caso, invece, funzionerà per circa 12 ore.

Io ho provato entrambe le modalità. Per effettuare il paring con l’iPhone basta premere il pulsante di accensione per qualche secondo. Una luce rossa e blu ad intermittenza avviserà del paring in corso, mentre una luce blu fissa avviserà del paring effettuato accompagnato da un segnale acustico. Da quel momento la musica riprodotta nell’iPhone sarà spedita all’impianto stereo. Un pulsante con + o – servono a mandare avanti e dietro la riproduzione musicale, mentre per alzare e abbassare il volume si possono usare i comandi del telefono e quelli dello stereo insieme fino a raggiungere un livello ideale.

Nella mia prova in auto, l’iPhone ha consumato il 4% di batteria in 30 minuti di collegamento con il dispositivo. Un consumo accettabile che permette anche di giocare con gli amici. Nel senso che effettuando il paring con i loro dispositivi si può decidere di riprodurre la musica dai loro smartphone o tablet, in modo da ascoltare insieme qualche canzone.

Il dispositivo funziona anche da viva voce per le telefonate. In questo caso per rispondere basta premere il tasto di accensione una volta e premerlo di nuovo quando la si vuole terminare. Per rifiutare una chiamata basta tener premuto il pulsante di accensione per 2 secondi, mentre se si preme il pulsante di accensione per 2 secondi quando non c’è nessuna chiamata in entrata, si attiva Siri in modo da chiamare qualcuno o scrivere un messaggio.

Il dispositivo è abbastanza utile per chi non riesce a fare a meno della musica. Il punto forte è il supporto della porta AUX, mediante un cavo posto sul lato dell’accessorio, che ormai è supportata da quasi tutti gli impianti stereo. Hi-Freedom è distribuito da Hi-Fun ed è in vendita per 49,99 €.

2 Comments

  1. Ciao, stavo cercando proprio una cosa del genere. Avrei 2 domande. La prima é se collegando questo dispositivo al mio dock fidelio posso mandare in streaming tutti i suoni del mio Mac? La seconda, vorrei sapere se esiste una alternativa alla airport express della Apple, per mandare via wifi la musica, i suoni di sistema del Mac, e degli idevice, ad un qualsiasi impianto stereo?
    Grazie

Cosa ne pensi?