Un disco ibrido SSD e HD spesso appena 4,98 millimetri

disco ibrido SSD

Con la tecnologia Fusion Drive Apple permette, nei suoi computer recenti, di utilizzare un hard disk con un disco SSD in modo da aggiungere alla capienza del primo la velocità del secondo, il tutto gestendo automaticamente l’inserimento dei file come se fosse un disco unico.

Qualcosa del genere può essere fatta con i dischi ibridi che uniscono un hard disk a un SSD in un unico dispositivo. Ora questa tecnologia sembra ancora più interessante perchè il DSI (Data Storage Institute) di Singapore ha realizzato un modello molto valido.

Il loro disco ibrido è da 2,5″ ed è sottile appena 4,98 millimetri. Ideale per essere inserito in tutti i computer, soprattutto nei Mac come il MacBook Air. Il centro di ricerche è riuscito anche a ridurre i consumi del 70%. All’interno il disco ha un hard disk da 1 TB a cui si aggiunge un SSD da 32 GB.

Chissà se Apple sarà interessata e lo utilizzerà nei suoi prossimi computer.

[via gizmag]

Cosa ne pensi?