Recensione di Hi-Hat, cappellino con speaker integrato

hi-hat

Le fredde giornate invernali sono ormai alle porte e l’umidità e le lame delle basse temperature sono già pronte. Presto per uscire bisognerà utilizzare sciarpe e cappelli, ma in tutto questo potreste non fare meno della musica. Hi-Fun, per esempio, vende Hi-Hat: un cappellino con speaker incorporato.

Nella confezione si trova, oltre al cappellino, un cavo lungo 105 centimetri munito di microfono e di pulsante. In questo modo per parlare telefono non bisognerà estrarre il telefono dalla tasca. Il pulsante vicino al microfono consente di rispondere o attaccare una telefonata, mentre il microfono consente di parlare senza dover utilizzare le mani.

Il cappellino è formato al 40% di acrilico ed al 60% di cotone. Lo speaker integrato è alloggiato all’interno di una tasca e ha una potenza di 10 mW e una frequenza con risposta dal 50 Hz – 15.000 Hz. La tasca che contiene lo speaker consente di estrarlo dall’accessorio in modo da permettere il lavaggio in lavatrice a 40°.

La qualità dell’audio non è di alta qualità, ma l’obiettivo di questo accessorio non è certo fornire un dispositivo dedicato ai professionisti dell’audio, piuttosto far si che nelle giornate invernali mentre si cammina per strada non si debba rinunciare alla musica. Lo speaker, essendo unico, fornisce la musica in mono e va posizionato sopra l’orecchio. Per tale motivo bisogna girare il cappellino fino a raggiungere la posizione adatta.

Il jack è da 3,5 mm e funziona su tutti i dispositivi con questo ingresso, quindi tutta la famiglia iPhone, iPod e iPad. Lo trovate per 39,99 € nel negozio di Hi-Fun.

2 Comments

  1. hi-Hat ha due speakers uno per ciascun orecchio, quindi è stereo e non mono e con un solo speaker come erroneamente detto nella recensione.
    In più il pulsente oltre che per rispondere e chiudere le chiamate, serve anche per: play,pausa 1 click; canzone avanti 2 click veloci; canzone indietro 3 click veloci; siri\voiceover tenendolo premuto.

    a presto

    Guido

Cosa ne pensi?