eBay venderà i ricondizionati di Apple

Ricondizionati eBay

A quanto pare la visibilità sul sito di Apple non basta per collocare tutti i suoi prodotti ricondizionati. I ricondizionati sono computer mandati in assistenza e sostituiti con altri nuovi, oppure computer da esposizione mai venduti, a cui Apple cambia i componenti logorati trasformandoli in nuovi. Sono dei computer nuovi di seconda mano, facendo un gioco di parole.

Siccome la società non riesce a collocarli tutti, ha chiesto aiuto ad eBay. Il noto sito di aste venderà in un’apposita vetrina i computer rigenerati da Apple. In questo modo la società si affaccerà sul bacino di utenti di eBay pagandone una commissione su ogni acquisto.

Al momento non sappiamo quale percentuale trattiene eBay, probabilmente tra il 3 e l’8%. Trovate la vetrina, al momento senza prodotti, nel sito di eBay.

[via gizmodo]

3 Comments

  1. Forse Apple dece capire che il periodo è quello che è,i ricondizionati comunque li fa pagare ancora troppo e la loro politica di ricambio veloce non stimola l’acquisto…

  2. I ricondizionati Apple mi sono sempre sembrati una presa per i fondelli.
    La differenza con il nuovo e’ ridicola, se compri dell’usato lo paghi nettamente di meno e siccome puoi vederlo dalle foto, non rischi nulla se acquisti da rivenditori SERI o venditori ebay con feedback positivi.
    Oltretutto in questo ultimo periodo si trovano prodotti apple a gogo’, quindi se li vuoi vendere DEVI calare le pretese, arrivando a vendere melaCOSI a prezzi davvero piu’ bassi del solito.
    Le cose cambiano…oramai Apple ha venduto milioni di terminali e nell’arco di poco tempo ha sfornato aggiornamenti tali da far girare una marea di usato.
    Non ha alcun senso, ora piu’ che mai, comprare i ricondizionati.
    Salvo per i modelli VECCHI che non si trovano piu’ in giro e che comunque per qualcuno valgono piu’ dei nuovi.
    Tipo me che volevo un ipod vecchia versione, con la rotellina per intenderci, e non lo trovavo da nessuna parte.
    L’unica e’ stata un ricondizionato Apple.

Cosa ne pensi?