Le fabbriche americane di Apple saranno gestite da Foxconn

Come abbiamo detto qualche giorno fa, Apple ha intenzione di riportare la produzione dei Mac dalla Cina agli Stati Uniti. Si vocifera che la decisione sia stata presa dopo il colloquio di Tim Cook con il presidente Obama, forse dopo una richiesta diretta di quest’ultimo.

Ma chi si occuperà della costruzione dei computer? A quanto pare Apple non costruirà le fabbriche come fece all’epoca della costruzione dei Macintosh, ma semplicemente farà ciò che fa adesso: esternalizzare questa attività verso Foxconn. Louis Woo, portavoce dell’azienda, ha fatto sapere che Foxconn costruirà stabilimenti negli Stati Uniti per accontentare la richiesta dei suoi clienti. Nessun riferimento diretto, però, è stato fatto verso Apple.

L’affido dell’assemblaggio a Foxconn ha un suo senso. L’azienda ha un’esperienza di quasi 40 anni nel settore e sicuramente conoscerà tutte le procedure per costruire e rendere operativo uno stabilimento per iniziare a lavorare il prima possibile. Speriamo conosca anche le rigorose leggi sulla gestione dei lavoratori perchè di certo orari e condizioni di lavoro sono molto differenti da quelle cinesi.

[via bloomberg]

One Comment

Cosa ne pensi?