Apple rimbalza un aggiornamento di SkyDrive perchè Microsoft non vuole pagare

SkyDrive

Conoscete il servizio SkyDrive di Microsoft? E’ una sorta di Google Drive o di DropBox, vale a dire uno spazio offerto nella nuvola per archiviare file on line. Tramite delle applicazioni, disponibili anche per Mac e iOS, l’utente può avere accesso ai suoi documenti ovunque e da qualsiasi dispositivo.

L’ultimo aggiornamento di SkyDrive per iOS risale allo scorso giugno. Questo significa che Microsoft sta ignorando gli utenti iPhone e iPad? Niente affatto. Il problema è che Apple, come saprete, ha tra le sue policy la richiesta di pagare il 30% in commissioni sui servizi in abbonamento venduti nell’App Store. SkyDrive, anche se prevede abbonamenti venduti anche fuori al sistema di Apple, non ha mai pagato.

Per tale motivo la società di Cupertino rifiuterà tutti gli aggiornamenti di Microsoft finchè l’azienda di Redomond non pagherà. Ovviamente Microsoft non ha nessuna intenzione di pagare. Ha anche provato a vendere una versione gratuita e una a pagamento per eliminare i riferimenti agli abbonamenti, ma senza risultato.

Per voi dove sta la ragione? Apple fa bene a chiedere una commissione sugli abbonamenti ai servizi che prevedono app vendute nell’App Store oppure non dovrebbe farlo?

[via bgr]

One Comment

  1. Microsoft fa bene a non pagare…è un furto…e una carognata il non poter tornare indietro…solo perchè è Microsoft e da un servizio come il suo…verogna!!!!

Cosa ne pensi?