Twitter odierebbe Instagram perchè non è riuscita a comprarla

Instagram

Come saprete in queste settimane esiste dell’astio tra Twitter ed Instagram. Il nuovo servizio di micro in ha bloccato l’accesso delle anteprime al suo flusso informativo. Una ritorsione che non fa altro che infastidire gli utenti di Twitter. Ma come mai questo astio improvviso?

Qualcuno pensa che sia stato attuato per introdurre i filtri delle foto che poi sono stati aggiunti attraverso l’aggiornamento dell’applicazione ufficiale. I retroscena, però, evidenziano altre cose. Twitter, infatti, era in procinto di acquistare Instagram per 525 milioni di dollari in contanti. Una proposta che però non ebbe seguito formalmente.

Quando a Kevin Systrom, amministratore delegato di Instagram, fu chiesto se aveva ricevuto altre offerte, lui rispose che formalmente non ne aveva ricevute. Quel formalmente, però, nasconde un’insidia grammaticale perché in realtà non ufficialmente l’offerta arrivò, anche se non fu seguita da un accordo scritto.

In altre parole Twitter ebbe soltanto un dialogo verbale in cui avanzò l’offerta. Successivamente arrivò l’offerta di Facebook per 1 miliardo di dollari, che attualmente vale 735 milioni di dollari in quanto parte dell’accordo ebbe uno scambio di azioni. Azioni che poi scesero nel mercato. Quindi la storia tra Twitter ed Instagram ha avuto il risvolto della famosa fiaba della volpe l’uva, in cui la volpe dichiarò che l’uva era acerba una volta resasi conto di non poterla raggiungere.

[via nytimes]

One Comment

  1. Twitter esclude Istagram non perché non è riuscito a comprarla, ma perché questa è stata comprata da Facebook. Perché Twitter dovrebbe spingere ad integrare fotografie di una azienda concorrente?

Cosa ne pensi?