Uber, l’app per pagare il servizio di trasporto privato direttamente nell’app

Uber

Uber nasce come servizio di taxi privati, vale a dire che se vi serve un passaggio da una tratta all’altra potrete utilizzarlo per chiedere l’arrivo di un’auto a mo’ di taxi. La cosa interessante è che, a differenza della maggior parte dei taxi, la corsa si paga direttamente nell’applicazione che gestisce il servizio.

Al momento sono coperte soltanto le grandi città. In Italia è coperta solo la città di Milano. Aprendo l’applicazione, dopo essersi registrati ed indicata la propria carta di credito, sarà possibile geolocalizzarsi sulla mappa ed indicare il percorso che si vuole effettuare. Dopo poco arriverà qualcuno con un’auto per fornire il servizio.

I prezzi prevedono 5 euro per la chiamata a cui bisognerà aggiungere € 1,70 per chilometro se si viaggia ad una velocità inferiore ai 18 km/h e € 0,75 al minuto se si viaggia ad una velocità superiore. Il prezzo minimo percorsa e di € 10 e la cancellazione della prenotazione è di € 10.

Tanto per fare alcuni esempi, se si vuole andare dai Navigli alla stazione centrale si pagheranno € 30, mentre dal Duomo allo stadio di San Siro si pagheranno € 41. Uber pesa 11,4 MB e si scarica gratis all’interno dell’App Store.

  • Davide

    Interessante e piuttosto caro direi come servizio,non può essere un servizio taxi ma piuttosto NCC ; i taxi sono piu’ economici e ormai anche loro hanno delle APP per effettuare le chiamate.
    Grazie della segnalazione.