Il giudice decide di annullare la votazione sulle azioni privilegiate di Apple

TribunaleApple ha una marea di soldi in cassa e probabilmente non si rende conto di quanto denaro abbia. Basti pensare che ha le riserve più cospicue delle altre aziende. Denaro che non distribuisce facilmente, soprattutto gli azionisti.

Di recente l’azienda ha attuato un piano di distribuzione dei dividendi di 45 miliardi di dollari in tre anni. Attualmente l’azienda ha erogato oltre 10 miliardi di dollari, ma nonostante questo le sue riserve continuano ad aumentare. E’ tutto denaro che serve per gli sviluppi futuri e per accaparrarsi le risorse primarie per la costruzione dei prodotti.

Per tale motivo Greenlight Capital, una dei maggiori azionisti dell’azienda, aveva chiesto al giudice di bloccare le votazioni riguardante la proposta di annullare l’emissione di azioni privilegiate. Queste azioni permettono di giungere ad un utile maggiore rispetto alle azioni standard. Denaro che la dirigenza non vuole dare agli azionisti.

Il giudice, però, ha accettato la richiesta di Greenlight Capital, quindi il prossimo 27 febbraio, quando ci sarà l’assemblea degli azionisti, la richiesta non potrà essere posta alla votazione. David Einhorn, amministratore di Green Capital, ha dichiarato che la sentenza è una conquista per gli investitori.

[via macrumors]