Apple offre poche monete per chi l’ha accusata per il sistema In App

In App hack

Qualche tempo fa ci fu un po’ di discussione riguardante il sistema In App utilizzato nell’App Store. Alcuni genitori, infatti, si erano accorti che i loro bambini avevano acquistato involontariamente alcuni elementi virtuali spendendo anche grosse cifre. Un sistema che dovrebbe essere migliorato per evitare tutto questo.

In una class action alcuni genitori si erano coalizzati per chiedere i danni alla società. Ora Apple propone un accordo per terminare il tutto. Un accordo che prevede pochissimo denaro di risarcimento. Chi ha acquistato involontariamente un pacchetto con il sistema In App, e ovviamente ha sottoscritto la class action, riceverà un rimborso di cinque dollari sotto forma di credito iTunes.

Chi ha effettuato un acquisto involontario entro un periodo di 45 giorni potrà chiedere il rimborso in denaro, anziché il credito iTunes, se l’acquisto ha superato i $ 30. Tutto il sistema non prende in considerazione gli acquisti effettuati al di fuori della class action, segno del sistema deve essere migliorato.

[via gigaom]