Apple compra un’isola, la userà per i benefici fiscali (aggiornato)

isola AppleOggi Apple compie 37 anni. La società fu fondata, infatti, il 1 aprile del 1976 da Steve Jobs, Steve Wozniak e Mike Makkula. Quale regalo migliore se non un’isola? La società, infatti, ha deciso di investire 80 milioni di dollari nell’acquisto di un’isola che si trova nei pressi dell’arcipelago delle Figi, vicino l’Australia.

L’isolotto, che destino vuole sia a forma di mela morsicata, porterà molti vantaggi all’azienda. Oltre a poter scaricare il costo degli 80 milioni di dollari dell’acquisto, la società ha intenzione di effettuare una serie di procedimenti per avere dei vantaggi economici e fiscali.

Secondo voci di corridoio l’intenzione sarebbe quella di chiederne l’autonomia per instaurare un regime monarchico. In questo modo l’isola, che probabilmente sarà chiamata iSland, potrà avere una propria costituzione. Secondo gli esperti questo elemento sarà utilizzato per chiedere l’autonomia fiscale: in pratica la società non pagherà più le tasse negli Stati Uniti ma, essendo uno Stato autonomo, pagherà le tasse nel suo regno.

In questo modo la società potrà applicare il regime fiscale che più le aggrada. Potrebbe, per esempio, pagare soltanto il 5% di tasse, quanto basta per mantenere i costi dell’isolotto e dei suoi abitanti. Voi ce lo vedete un Tim Cook con corona e scettro?

Aggiornamento: come molti di voi hanno intuito era un pesce d’aprile.

[via travellgood]

  • Filippo

    piatto nazionale FISH & chips?

  • gi

    pesce d’aprile, vero?

  • Matteo

    Pesce d’Aprileeeee 😉

  • ferro

    fiol 🙂

  • Gino

    “Secondo voci di corridoio l’intenzione sarebbe quella di chiederne l’autonomia per instaurare un regime monarchico.”

    più che un pesce d’aprile è una recondita aspirazione

  • fabio

    uno dei pesci d’aprile piu’ carini, complimenti!

  • Alberto

    iSland ahahahhahahahah

  • Diego

    Attenti che se lo legge Tim Cook potrebbe farlo veramente!! ????