Apple cambia alcuni termini del servizio One To One

One To One

In base alle statistiche circa la metà dei nuovi acquisti di computer Mac provengono da persone che precedentemente utilizzavano Windows. Quando si passa da un sistema operativo ad un altro c’è sempre la paura di perdere informazioni per strada e di non essere in grado di adattarsi al nuovo sistema operativo.

È un passaggio a cui si sono poste tantissime persone. Anch’io all’epoca effettuai lo switch verso il sistema operativo della Mela. Per rendere questo passaggio meno traumatico la società ha realizzato un servizio che si chiama One To One.

Acquistando un anno per € 99 si riceverà l’assistenza prenotando delle lezioni private con un esperto della società presso un Apple Store. Recentemente, però, la società ha cambiato alcune regole di questo servizio. La migrazione dei dati da PC a Mac potrà essere chiesta entro i primi 60 giorni dall’acquisto del nuovo computer.

La migrazione, inoltre, potrà avvenire soltanto mediante cavo Ethernet, Thunderbolt, FireWire o USB. Non è più possibile chiedere il passaggio mediante la rete Wi-Fi. La configurazione degli accessori esterni, inoltre, ora è fornita soltanto con gli accessori acquistati insieme al computer e non quelli portati successivamente dal cliente.

[via ifoapplestore]