Andre Woolery e Victor AbiJaoudi e le ditate sull’iPad come opere d’arte

invisible-hieroglyphics

Quasi tutti odiano le ditate che si formano sullo schermo dell’iPad e dell’iPhone. Apple di base attiva una soluzione oliofobica per ridurre il fenomeno. Inoltre tante società vendono soluzioni liquide e panni in microfibra per attenuare il problema.

C’è chi dalle ditate ha attivato un business: quello dell’arte. Gli artisti Andre Woolery e Victor AbiJaoudi, infatti, hanno realizzato una serie di opere chiamate Invisible Hieroglyphics.

Utilizzando determinate applicazioni, come Mail e Fruit Ninja, gli artisti hanno immortalato le ditate che si formano a seguito dell’utilizzo di determinate applicazioni trasformando il tutto in quadri, stampe e custodie. Ogni quadro viene venduto per $ 1499.