L’etica ai tempi della rete: i watermark

watermark

L’etica è quel ramo che studia il costume. Il buon costume precisamente. Ed è una cosa che tutti dovrebbero rispettare considerando che dovremmo essere orientati alla costruzione di una società civile. L’etica si distrugge nel momento in cui qualcuno si comporta poco correttamente.

Detto questo vorrei iniziare un percorso per comprendere quale possa essere l’etica ideale per un blogger. I miei interventi in questa sorta di rubrica a tempo sono mirati a creare una discussione comune che può portare verso spunti interessanti nel settore della blogosfera. In altre parole mi farebbe piacere che tutti insieme conversassimo su questi argomenti per comprendere quali sono i comportamenti più corretti.

Un blog con dell’etica, infatti, si può leggere anche con più fiducia e tutti sappiamo che la fiducia dovrebbe essere alla base del rapporto tra blogger e lettore. Chi si comporta scorrettamente, secondo me, tradisce questa fiducia prendendo in giro il lettore soltanto per giungere a fini personali.

In questo primo episodio, infatti, vorrei discutere con voi dei watermark, che altro non sono che il logo o il nome del blog incollato sull’immagine pubblicata. Una pratica che viene utilizzata da molti blog per un solo obiettivo: pubblicizzarsi.

Quando viene applicato un watermark, infatti, molti mirano a far apparire il loro logo nelle ricerche di Google Immagini. In questo modo ad ogni ricerca viene impressa nella mente del lettore il logo del blog generando una sorta di mini pubblicità occulta.

Secondo me l’utilizzo dei watermark è del tutto lecito quando l’immagine è stata creata o la foto è stata scattata dal proprietario. In questo modo si evita che l’immagine sia rubata da qualcuno che la spaccia per propria. Quando non abbiamo i diritti di utilizzo dell’immagine, perché presa da un altro blog o sito, bisognerebbe evitare a tutti i costi i watermark perché è un po’ come se si dicesse di avere i diritti sull’immagine.

Per me è eticamente sbagliato applicare il watermark sull’immagine di altre persone. Probabilmente sotto l’aspetto legale in materia di diritti d’autore è anche illegale. Voi cosa ne pensate a tal proposito?

  • pazzotranquillo

    Completamente d’accordo con il tuo pensiero!

  • Enrico

    Sono antiestetici. Come fotografo professionista preferisco a priori caricare le foto online senza schifezze applicate sopra e se vengono usate impropriamente sono solo che contento perche se lo scopro posso applicare tariffe salatissime al trasgressore che non ha NESSUNA possibilità di pagare meno, trattare o qualsiasi altra cosa. Anche andando in causa si vince al 100% perche l’utilizzo è avvenuto ed è inconfutabile.

  • Gino

    personalmente a favore del diritto d’autore.
    contro la pirateria ma anche contro il costo esorbitante di certe opere (vedi cd).
    condivido il tuo articolo.

    @enrico
    io scatto raw e pubblico (ai bei tempi) solo foto ‘scorniciate’ ad ulteriore riprova della mia proprietà sull’immagine.